Cecilia Francese sull’alta velocità a Battipaglia



Battipaglia

Sul trasporto su ferro e l’Area di Crisi si è espressa la sindaca Cecilia Francese: « A Battipaglia, porta del Cilento, serve l’alta velocità per i collegamenti turistici e commerciali»

Ufficializzato l’inserimento di Battipaglia nelle aree di crisi industriali non complesse della Regione Campania. Un risultato storico per la cittadina della Piana del Sele e che rappresenta un risultato importante per l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca di Battipaglia Cecilia Francese.

Cecilia Francese sull'alta velocità a Battipaglia«Felici di aver raggiunto un risultato del genereha affermato la prima cittadina di Battipaglia, Cecilia FrancesePremiato il nostro impegno e la capacità di dialogare al di là degli schieramenti con tutte le forze politiche e con gli organi istituzionali superiori. Un ringraziamento va soprattutto a quanti hanno creduto in questa possibilità che segna il punto di partenza dello sviluppo per la Piana del Sele. Grazie al governatore della Campania Vincenzo De Luca e all’assessore regionale Amedeo Lepore. Questo riconoscimento rappresentata pienamente ciò che diciamo da tempo e cioè che Battipaglia con un governo forte, con un dialogo istituzionale a tutti i livelli può e deve essere punto di riferimento per questa parte della provincia di Salerno».

Ma la sfida ora, come detto anche dall’assessore regionale Amedeo Lepore nel corso del convegno a Battipaglia, è quella di ottenere vie di trasporto migliori per la Piana del Sele e verso il Cilento. Battipaglia in questo senso rappresenta un punto essenziale di snodo del traffico ferroviario.

Il Consiglio Direttivo del Parco del Cilento, Vallo Di Diano e Alburni ha approvato pochi giorni fa una delibera in cui si chiede al Ministero delle Infrastrutture e dei Traporti, alla Regione Campania e al Gruppo Ferrovie dello Stato, l’attivazione della linea dei treni veloci.

In questa direzione deve andare anche lo sforzo dei comuni della Piana del Sele. Per questo il prossimo passo dell’amministrazione comunale sarà quello di chiedere un tavolo regionale per ottenere il potenziamento dei trasporti su ferro per questa parte della provincia di Salerno.

«Lo sviluppo industriale e turistico della nostra Piana del Sele passa anche per trasporti più efficienti e velociha sostenuto Cecilia Francese – Lo abbiamo accennato già alla Regione Campania e già con gli assessori Giuseppe Provenza e Marco Onnembo stiamo lavorando per ottenere il potenziamento della linea ferroviaria. Collegamenti più efficienti significano anche avere più occasioni di sviluppo non solo per la Piana del Sele ma anche per le aree del Cilento e della fascia costiera».

Leggi anche



Articolo precedenteParco Archeologico di Velia, accesso gratuito domenica
Prossimo articoloBattipaglia, ripresi i lavori alla rete fognaria
Avatar
Classe 1986, specializzata con lode in Storia dell'Arte Contemporanea [cattedra di Carla Subrizi, La Sapienza] con la tesi “Trouble Every Day: Tous Cannibales, la voracità da tabù ad arte, dall’arte alla società”. Da sempre interessata all’arte come alla scrittura, e alla comunicazione in genere, scrive di cultura, politica e attualità. Storica dell’Arte, esperta SEO e freelancer per vocazione, attualmente collabora anche con Artribune e Tiragraffi Magazine. Da marzo 2013 cura un personale blog sull’arte: ArtFriche Zone. “Soltanto quando il senso di associazione nella società non è più abbastanza forte da dare vita a concrete realtà, la stampa è in grado di creare quell’astrazione, il pubblico” (Dwight MacDonald).