Cava, fermati due pregiudicati con chiavi alterate per forzare serrature



bellizzi

Attività di controllo del territorio  nel Comune di Cava de’ Tirreni: bloccati un uomo e una donna trovati in possesso di numerose chiavi alterate per forzare le serrature delle abitazioni

Nell’ambito dei rafforzati e mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati di natura predatoria, gli agenti del Commissariato di P.S. di Cava de’Tirreni,  nella mattinata odierna, hanno bloccato un uomo e una donna provenienti dal napoletano mentre percorrevano il centro cittadino  a bordo di un’auto nel cui bagagliaio  è stata rinvenuta una busta contenente numerose chiavi alterate.

I due, all’esito dei controlli, sono risultati entrambi pregiudicati. L’uomo con numerosissimi pregiudizi e condanne per detenzione, produzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, ricettazione, sequestro di persona a scopo di rapina o di estorsione, furto, falsificazione di monete, spendita ed introduzione nello stato, rapina, porto abusivo e detenzione di armi, mentre a carico della donna sono emersi precedenti per reati contro il patrimonio e  spaccio di sostanze stupefacenti.

Il materiale rinvenuto (tra cui 27  chiavi  per porte blindate, chiavi di abitazioni e chiavi bulgare) è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’A.G. procedente. Attesa la ritenuta pericolosità dei soggetti fermati, desunta dal loro atteggiamento e dai loro precedenti, per gli stessi, oltre al deferimento all’A.G. per possesso ingiustificato di chiavi alterate, reato di cui all’art. 707 c.p.,  sarà valutata l’emissione di misure atte ad inibirne il ritorno nel comune di Cava de’ Tirreni.

Le previste attività  di controllo proseguiranno anche nei prossimi giorni e saranno incrementate con l’impiego degli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Campania,  in sinergia con le altre Forze di Polizia presenti sul territorio.

Leggi anche