Cava de’ Tirreni, rilasciati i presunti ladri bloccati da una ronda



furti

Cava de’ Tirreni, sono stati rilasciati i ladri bloccati ieri da una ronda cittadina. Secondo gli inquirenti, non c’entravano nulla con il furto di ieri

Assume contorni più chiari la vicenda che questa notte ha scosso la frazione di Santa Lucia di Cava de’ Tirreni. La polizia ha rilasciato infatti i presunti ladri catturati ieri da una ronda cittadina notturna. Secondo le ricostruzioni delle Forze dell’Ordine, i sospettati in realtà erano completamente innocenti e in loro possesso non sono state rinvenute armi, arnesi da scasso e refurtiva.

Dopo un tentativo di furto sventato nella zona di Caselle Inferiori, gran parte della cittadinanza si era riversata per strada in quella che è presto diventata una vera e propria caccia all’uomo. A fare le spese dell’esasperazione cittadina dovuta ai numerosi furti di queste ultime ore sono stati dei sordomuti stranieri che hanno rischiato di subire un linciaggio. I malcapitati, ritenuti personaggi sospetti, sono stati avvicinati e non riuscendo a spiegarsi sono stati colti da panico e hanno tentato la fuga. Una volta catturati, sono stati pestati e per poco la situazione non è sfociata in tragedia.

In città ormai la “questione furti” ha raggiunto livelli di esasperazione esplosivi. Nonostante l’appello del Sindaco a non organizzarsi in ronde cittadine, sono molti i gruppi nati sui social e in particolare WhatsApp nei quali i residenti si organizzano per girare insieme le varie zone della città alla ricerca di malviventi. A breve in città sono attesi rinforzi di mezzi e personale delle Forze dell’Ordine ma il rischio è che, se non si risolve presto l’emergenza, fatti come quelli di ieri sera possano ripetersi finendo però in tragedia.

Leggi anche