Cava de’ Tirreni, legale del dirigente aggredito chiede indagine interna

consiglio comunale cava de' tirreni

Cava de’ Tirreni, il legale del dirigente Sorrentino chiede l’avvio di un’indagine interna dopo l’aggressione subita in comune dal suo assistito

Nella qualità di legale del dr. Sorrentino Francesco, Vi inoltro la pec inviata dal mio assistito al Sindaco e al Prefetto di Salerno, a seguito dei fatti verificatisi il 04/06/c.a., che lo hanno visto vittima di un’aggressione brutale all’interno del Comune di Cava de’ Tirreni, nel quale il dr. Sorrentino lavora, quale dirigente, da parte di un ex dipendente comunale. Con tale comunicazione il dr. Sorrentino chiede una indagine interna all’Ente per verificare se vi sono state fughe di notizie e violazioni del segreto istruttorio relativamente alla questione che ha causato la vile aggressione, nonché l’adozione di misure di sicurezza volte a tutelare sia il dr. Sorrentino Francesco , che tutti i dipendenti e amministratori locali“.

Questo il comunicato diramato dal legale del dirigente comunale Sorrentino dopo l’aggressione subita in Comune da parte di un pensionato ex-dipendente comunale dopo che quest’ultimo era stato sfrattato dalla casa dove risiedeva da anni con la famiglia.

Si teme dunque una fuga di notizie che se confermata potrebbe configurare reati importanti commessi dall’interno del comune.

In attesa di sviluppi sulla vicenda, all’interno del Palazzo di Città sono già state adottate misure per un maggior controllo degli accessi in modo da evitare futuri incidenti e garantire maggiore sicurezza ai dipendenti e ai cittadini stessi.