Cava de’ Tirreni, al via il corso per Ispettori Ambientali Comunali Volontari

Cava de' Tirreni

E’ ufficialmente iniziata l’avventura dei partecipanti scelti per aderire al corso per Ispettori Ambientali Comunali Volontari di Cava de’ Tirreni. A giorni verranno fissate data e luogo per la prima convocazione dei corsisti

Nella mattinata appena trascorsa, in ossequio alle Direttive impartite dall’Assessore all’Ambiente Nunzio Senatore, è stata ufficialmente presentata negli Uffici del Comando della Polizia Locale di Cava de’ Tirreni una relazione dettagliata avente come finalità la pubblicazione degli esiti dell’esame delle domande di partecipazione al secondo corso per Ispettori Ambientali Comunali Volontari.

All’evento hanno partecipato il funzionario in posizione organizzativa Claudio Zito, ed il Cav. Livio Trapanese, delegato politico del Sindaco Vincenzo Servalli, che hanno sottoposto i vari incartamenti al vaglio del Direttore del Corso, nonché Comandante del Corpo di Polizia Locale di Cava de’ Tirreni, Colonnello Valio Saverio.

Al corso hanno aderito giovani e meno giovani cavesi aventi le età più disparate, in quanto il più anziano è nato nell’anno 1942, mentre il più giovane nell’anno 1998, tutti accomunati dal fatto di essere figli di Cava de’ Tirreni, fatta eccezione per nove concorrenti risultati risiedere in altri Comuni dell’agro nocerino sarnese e della costiera sorrentina.Tra i cinquantaquattro corsisti ci sono anche dieci operatori della Metellia Servizi S.r.l. che, come richiesto dal Presidente Giovanni Muoio, siederanno fra i banchi per apprendere i rudimenti legislativi che investono chi occupa il ruolo di Ispettore Ambientale Comunale.

Fra i docenti che affronteranno e svilupperanno le variegate discipline in programma, ci saranno il Colonnello Valio, il Capitano Zito ed un alto magistrato, per approfondire i diritti ed i doveri dei Pubblici Ufficiali, come richiede l’art. 357 del Codice Penale.

Il Comune di Cava de’ Tirreni fa sapere che gli Ispettori Ambientali Comunali Volontari, quali Pubblici Ufficiali, hanno le medesime facoltà e doveri degli appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza, dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo della Polizia di Stato ed a quello della Polizia Locale. A giorni verranno fissate data e luogo per la prima convocazione dei cinquantaquattro corsisti.