Cava, Alessandro Alciato presenta il suo “Demoni”



alessandro alciato
Foto: Facebook Torneo Internazionale di Cava

Alessandro Alciato, volto noto di Sky Sport, ha presentato a Cava de’ Tirreni il suo ultimo libro “Demoni”, sui periodi oscuri dei campioni dello sport

Questa mattina, nella cornice del Complesso monumentale del monastero di San Giovanni, il giornalista di Sky Sport Alessandro Alciato ha presentato il suo nuovo libro dal titolo “Demoni.

La presentazione rientra nell’ambito della mostra “Un secolo d’azzurro” sulla Nazionale di calcio ospitata all’interno del complesso. A sua volta, la mostra è parte del “Torneo internazionale di calcio giovanile Città di Cava de’ Tirreni“, giunto alla sua 30ima edizione.

Nel suo “Demoni”, Alciato si occupa degli aspetti oscuri e inediti che si celano dietro gli eroi del mondo del calcio. Ecco allora svelati alcuni retroscena di grandi protagonisti del rettangolo verde come la fuga da Chernobyl da parte di Andriy Shevchenko, la depressione di Gianluigi Buffon, gli episodi di razzismo contro Mario Balotelli, il rapimento e l’uccisione del fratello di Kaladze, lo stalking di cui è stato vittima Fabio Quagliarella e tanti altri esempi sconosciuti al grande pubblico.

Il libro è però anche un inno alla speranza. Dopo ogni caduta c’è una risalita e tutti i campioni citati nel libro di Alciato ritrovano la luce in fondo al tunnel. Shevhenko diventa pallone d’oro, Quagliarella combatte l’inesorabile tempo che passa fino a diventare capocannoniere della serie A a 36 anni e così via.

Durante la presentazione del libro, Alciato è stato omaggiato della maglietta numero 10 della Cavese Calcio, donata dal ‘proprietario’ nonché capitano Claudio De Rosa. Presenti studenti della Scuola Media “Balzico” e del Liceo Linguistico “De Filippis-Galdi” che hanno partecipato con interesse e curiosità raccogliendo l’apprezzamento dello stesso Alciato.

Cava de’ Tirreni si sta affermando sempre più come realtà e polo culturale della provincia di Salerno e la presentazione del libro di Alciato è solo l’ultima di una serie di iniziative culturali importanti che hanno coinvolto la città metelliana.

Leggi anche