Castellabate, il piano in vista del disinnesco dell’ordigno bellico

castellabate
foto: screen youtube canale guardia costiera

Ci sono novità sull’ordigno bellico scovato a Castellabate da un bagnante. Spuntano nuovi dettagli sul disinnesco

A Castellabate , nei giorni scorsi, un bagnante ha scovato un ordigno bellico effettuava mentre faceva snorkeling. Il ritrovamento è avvenuto precisamente nello specchio acqueo antistante i stabilimenti balneari il Tirreno e cala Sirena, in località Lago, a Castellabate, su un fondale di circa 4 metri e circa 20 dalla battigia.

In queste ore spuntano nuovi dettagli sull’ordigno ritrovato. In primo luogo la Guardia costiera ha interdetto con un ordinanza lo specchio d’acqua interessato dal ritrovamento. Ha infatti ordinato l’interdizione del tratto di spiaggia interessato dalla bonifica e il totale sgombero degli stabilimenti Tirreno e Cala delle Sirene, con rimozione di ogni elemento, attrezzo e oggetto presente sull’arenile per incolumità delle persone.

Inoltre in relazione al disinnesco dell’ordigno saranno messe in atto delle precauzioni attraverso un piano per la sicurezza. Infatti prima dell’inizio delle operazioni di bonifica, inoltre, immobili, abitazioni e veicoli presenti nel raggio di 500 metri dovranno essere evacuati, sgombrati o spostati. Porte, persiane e scuri esterni dovranno rimanere chiusi, mentre le finestre interne dovranno restare aperte. Infine, dovranno essere chiusi gli eventuali impianti a gas o metano e gli animali domestici dovranno essere messi in sicurezza.