Carabinieri si fingono netturbini per arrestare truffatori seriali



cava de' tirreni

Arrestati due truffatori seriali che operavano in Costiera Amalfitana, grazie all’astuzia dei Carabinieri, travestiti da netturbini

Il 55enne A. A. e V.B., 17enne, truffatori seriali, soprattutto ai danni degli anziani, sono stati tratti in arresto, dopo un lungo pedinamento sulla Statale Amalfitana.
Ad essere efficace, per i Carabinieri, il trucco del travestimento da netturbini, scelta vincente per l’arresto dei due malviventi che adesso dovranno rispondere di concorso in truffa aggravata. Ad essere caduta nella trappola anche una signora 85enne, truffata telefonicamente per un ammontare di 3500 euro. 
 
Un pedinamento partito da Vico Equense (Napoli), fino a Positano, luogo in cui probabilmente dovevano mettere a segno un altro colpo.
Quando uno dei due militari, lungo la Statale Amalfitana, ha visto Ascione e il complice a bordo della loro auto in sosta a margine carreggiata (stavano contando un rotolo di banconote da 50 euro) è scattato l’intervento.
Recuperata e restituita alla vittima la somma rubata con l inganno dai due uomini. L’operazione è stata condotta dalle stazioni dell’Arma di Vico Equense e Positano.

Leggi anche