Home Sport Calcio Campionato Berretti: alla Nocerina il derby

Campionato Berretti: alla Nocerina il derby

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 11 August 2020 9:34
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Campionato Berretti girone E, stadio comunale di Nocera Superiore (Sa),  26/10/2013 ore 15:00.

- Advertisement -

Nocerina – Paganese:  2-0.

Con una doppietta del centravanti Simonetti, la Nocerina di mister Miccio si è aggiudicato il derby con i cugini della Paganese.

La gara, solo a tratti spettacolare, ha visto la predominanza nel primo tempo della Nocerina. Buon avvio di ripresa per la Paganese che sul finire subisce un’espulsione e il raddoppio al novantesimo.

Ha diretto l’incontro il Signor Mauro di Agropoli coadiuvato dai Signori Strocchia e Sabatino di Nola che hanno avuto molto da fare ammonendo Scuotto, Mastellone, Minicone e Aprile della Nocerina; ammoniti pure Sellitti, Grassadonia, Vallefuoco e Schiamone della Paganese. Sellitti per il secondo giallo è stato poi espulso al 73°. Inoltre tantissime segnalazioni per fuorigioco tra le quali spicca quella all’88° quando il neoentrato Adiletta era andato in rete e, quindi, goal non valido.

Terna : Mauro, Strocchia e Sabatino.
Terna : Mauro, Strocchia e Sabatino.

Nocerina: Schina, Faiello, Mastellone, Scuotto, Rizzato, Comentale, Di Palma (76° Ferrara), Aprile (71° Adiletta), Simonetti, Mincone, Di Prisco.

A disposizione di mister Miccio: Di Guida, Brescia, Variale, Zeccolini, Russo.

Paganese: Rocco, D’Auria C. (60° Vallefuoco), De Risi (68° Pugliese), Fossa, Cesqua (88° Schiamone), Grassadonia, Sellitto, Mollo, Ciccarelli, Maiorano (57°Nuccio), De Luca.

A disposizione di mister Padovano: Novelli, Avino, D’Auria N.

Marcatori: al 14° e al 90° Simonetti (N).

Simonetti
Simonetti Classe '94

Primo tempo con pochi sussulti e portieri quasi mai impegnati. Al 10° su calcio da fermo dalla destra batte Di Prisco della Nocerina ma la respinta del portiere Rocco non è di quelle impegnative. Al 14° Nocerina in vantaggio con Simonetti il quale sfrutta al meglio un malinteso della Paganese a centrocampo e, con la giusta esperienza acquisita respirando a più battute l’aria della prima squadra, s’invola verso la porta della Paganese dove nulla può Rocco. Il vantaggio dei “Molossi”, non scuote la Paganese, anzi al 33° è di nuovo la Nocerina ad essere pericolosa con un potente tiro dal limite di Di Prisco ma al buon impatto, non corrisponde una buona precisione e il tiro si perde alto sul fondo. La maggior grinta della Nocerina blocca sì la Paganese ma fa annotare sul giallo del Signor Mauro solo i nomi dei nocerini Scuotto per fallo tattico e Minicone per gioco pericoloso. Sul vantaggio rossonero termina il primo tempo.

Avversari a Confronto
Berretti Nocerina Paganese: Avversari a Confronto

La grinta è dimostrata solo in campo in un derby molto sentito; complimenti alle due dirigenze, a confronto costruttivo, al di fuori dei 90 minuti di gara.

Diversa marcia nella ripresa per la Paganese che nei primi minuti si presenta addirittura arrembante e crea tre nitide occasioni da rete con la complicità della retroguardia della Nocerina frastornata e dove l’estroso Faiello (classe 97) sembra quasi estraniato. All’undicesimo grossa opportunità per la Paganese con Ciccarelli che con un bel tocco riesce ad anticipare il suo diretto avversario ma non l’attento portiere Schina che di piede allontana la minaccia. La Nocerina a questo punto si scuote dal suo torpore e, a seguito di una bella azione sulla destra da parte di Di Palma e Faiello che inizia a muoversi come sa, Simonetti palla al piede entra in area ma un eccellente ritorno di Mastellone devia in angolo. Dopo il 60° la Nocerina riesce a riprendere la gara ed opera più possesso di palla ma il match si spezzetta per le molte sostituzioni e s’innervosisce causando diverse ammonizioni dall’una e dall’altra parte fino al  73° quando per doppio giallo Sellitti lascia la Paganese in dieci.

Molto lavoro per il Sig. Mauro
Molto lavoro per il Sig. Mauro

Tra i tanti fuorigioco segnalati, all’88° vi è quello che rende nullo il goal siglato da Adiletta. Prima dei quattro minuti di recupero accordati dal direttore di gara, al 90° c’è il raddoppio per la Nocerina, sempre con Simonetti.

Finale a Nocera Superiore: Nocerina 2 – Paganese 0.

Mister  Luigi Padovano Berretti Paganese
Mister Luigi Padovano Berretti Paganese

A fine gara il commento dell’allenatore ospite Luigi Padovano.

P.D.: “Una sconfitta in un derby che può starci, però la Paganese non ha dato seguito al primo quarto d’ora della ripresa molto arrembante, con quella intensità si poteva anche arrivare al pari!”

Mister Padovano: “Si la strigliata negli spogliatoi è servita tanto. Siamo scesi con nuovo piglio in mezzo al campo. Bene per venti minuti, poi quell’espulsione ci ha tagliato le gambe, anche se la Nocerina, e questo lo sapevamo, ha un ottimo organico. Noi siamo una delle  Berretti più giovani del girone e quindi sappiamo benissimo che dobbiamo lavorare, soffrire e poi alla fine tiriamo le somme”.

P.D.: All’undicesimo della ripresa, bellissimo gesto tecnico dell’attaccante Ciccarelli ai danni del suo marcatore, ma poi l’intervento del portiere avversario…”

Mister Padovano: “Ha fatto un grosso intervento. La differenza, in una gara, la fanno anche i portieri. Io dico che un portiere conta all’ottanta per cento. Se ragioniamo in termini percentuali, possiamo dire che l’ottanta per cento contano i portieri, il diciannove per cento i giocatori e l’un per cento allenatore e  i dirigenti. Oggi la differenza l’hanno fatta anche i due portieri: il nostro è incappato in una giornata no. Ha fatto due rilanci bassi, corti. Ha innescato due contropiedi con la difesa che stava su e ci ha penalizzato tanto. Però tengo a dire che è un ragazzo su cui puntiamo molto e su cui noi crediamo. Sta costantemente con la prima squadra e sicuramente dimenticherà presto questa sua giornata negativa”.

Portiere Ruocco: Paganese Berretti
Portiere Ruocco: Paganese Berretti

Questa invece la disamina dell’allenatore dei padroni di casa della Nocerina: mister Luigi Miccio.

P.D.: “Mister complimenti per la vittoria e per uno dei migliori in campo, il più piccolo del ‘97”

il n. 2 Faiello della Berretti Nocerina.
il n. 2 Faiello della Berretti Nocerina.

Mister Miccio: “Lei parla di Faiello! Al di là di questo, c’è da dire che più passa il tempo e più i meccanismi ed i concetti provati in settimana, hanno uno sviluppo più forte, uno sviluppo più netto in termini di evidenza durante la partita. Come diceva Lei sono d’accordo. Accanto ad una buona organizzazione di squadra ricerchiamo ragazzi con un buon talento, un buon equilibrio e con tanta voglia di emergere. I nostri ragazzi hanno avuto una partenza non semplice, legata un po’ ai problemi d’iscrizione al campionato ma adesso, con l’unicità di intenti che si ha con la Società, stiamo provando a portare qualche talento in evidenza”.

P.D.: “Come mai quel brutto impatto con la ripresa?”

Mister Miccio: “Chi mastica di calcio sa che non è facile giocare novanta minuti con la stessa qualità. Io mi aspettavo che dopo quarantacinque minuti fatti a quell’intensità, dovessimo un attimino rifiatare. In più grande rispetto per l’avversario: la Paganese è entrata in campo con molta più determinazione, con grande voglia di cercare il pareggio e noi facevamo fatica per ripartire ma, eccezion fatta per qualche occasione, non abbiamo mai corso dei grossi pericoli tranne che una sola volta dove c’è stato un nostro errore”.

P.D.: In quell’occasione bravo Schina che ha anticipato l’eccellente iniziativa di Ciccarelli.”

Mister Miccio: “Si e, tranne che in quella occasione, non ci sono stati grossi pericoli per pareggiare la gara e mi sembra che, in definitiva, abbiamo meritato questa vittoria”.

Con Mr.Miccio Nocerina
I complimenti a Luigi Miccio

P.D.: In futuro bisogna velocizzare più l’azione?”

Mister Miccio: Velocizzare un po’ il gioco ma giocare sempre con questo atteggiamento. Vale a dire essere padroni del campo, manovrare, palleggiare, muoversi di più in fase di possesso e di non possesso. Analizzando questa gara, però, il primo tempo e tanta parte del secondo ci fanno ben sperare”.

 

LiveZon
zerottonove