Home Territorio Cilento Camerota accende le luci per la festa di San Vincenzo Ferreri

Camerota accende le luci per la festa di San Vincenzo Ferreri

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
299,191
Totale Casi Attivi
Updated on 29 October 2020 22:56
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag


Tradizione e innovazioni per la festa di San Vincenzo Ferreri a Camerota Alta

Cala il sipario a Camerota Paese sui solenni festeggiamenti in onore di San Vincenzo Ferreri. Proiezione estiva della più intima celebrazione del 5 aprile, la festa patronale ha coinciso, come da tradizione, con la seconda domenica di luglio.

Una programmazione popolare e liturgica di grande intensità, inaugurata il 29 giugno con l’esposizione del Santo nella chiesa di Santa Maria delle Grazie nella classica iconografia che vuole l’uomo con l’indice proteso verso l’alto, ad indicare la fonte della vita.

“San Vincenzo è la festa più attesa dell’anno”,

spiegano i camerotani ai villeggianti accorsi agli eventi calendarizzati.

Dalla tradizionale sagra delle polpette (rectius, pallucce ri San Micenzu) alla performance del complesso bandistico Gioia del Colle (direzione del M. Rocco Eletto); dal Tony D’Ursi di Made in Sud al concerto “Spostato di un secondo” di Marco Masini, Camerota registra un pieno di presenze, complice il monumentale complesso di luminarie curato dalla New Service Light srl, di Sassano.

La prima accensione, giovedì 8, incanta adulti e bambini, inaugurando un nuovo concept di chiamata a raccolta, la sincronia di colore e musica: uno spettacolo all’ora per quattro giorni. Sacro e profano, tradizione ed innovazione sembrano essere le parole chiave di una scommessa vinta.

E’ sulla riconferma dell’impianto storico arricchito di tecnologie, infatti, che il Comitato Feste camerotano sembra puntare.

Restano la preparazione spirituale del novenario, la processione per le strade del paese, la devozione della comunità. Si fa strada, d’altra parte, il valore aggiunto dell’ “illuminazione”, la traduzione esteriore della luce della fede.

Ne risulta un mix perfetto di simboli, suggestioni, attrattive visive e non.

Menzione speciale per lo spettacolo pirotecnico Scarpitta, che ha chiuso il calendario di eventi nella notte di domenica.

***

Galleria fotografica a cura di Pietro Avallone.