Bollini: “A Frosinone dovremo essere pratici in un campo difficile contro una squadra forte”



Salernitana di Bollini impegnata nella trasferta di Frosinone valida per la 18esima giornata del campionato cadetto

Dopo la buona prestazione a Bari culminata con la sconfitta, la Salernitana è chiamata ad un’altra trasferta ostica al “Matusa” di Frosinone. Non sarà facile, ma i granata hanno bisogno di punti preziosi per non restare intrappolati nei bassifondi della classifica ma Bollini non è preoccupato: “I ragazzi mi hanno dimostrato  responsabilità e disponibilità facendo anche una buona prestazione a Bari. In questo campionato conta molto anche il risultato che esce anche attraverso gli episodi. Noi non siamo stati abili e fortunati in certe circostanze. Ripartiamo da quella base, il concetto è molto chiaro: no titolari e no riserve. Per uscire da determinate problematiche non servono i singoli ma il gruppo, l’allenatore da solo può fare veramente poco. I ragazzi hanno dimostrato un’ottima disponibilità“.

Sui campi di allenamento: “Un allenatore così come lo staff deve adattarsi alle situazioni e alle circostanze che ci sono. Io ho un riferimento che è il ds Fabiani, chiaro nell’esprimermi i pro e i contro per poter lavorare, ma la cosa che a me interessa molto è che ho trovato persone perbene con grande senso della maglia. Se gli impianti sono questi da tanti anni non posso avere la presunzione o la bacchetta magica per allargare i campi o trovare altre situazioni; la società lo sa che un allenatore deve essere messo nelle migliori condizioni possibili. Noi in base alle circostanze ci siamo spostati.

Sulla condizione della squadra: “Vitale è recuperato, è a disposizione. Ho le idee chiare, domani gli undici che giocheranno dovranno rappresentare la maglia compreso quelli che entreranno in corso. Quando hai idee e capacità e la possibilità di andare alla conclusione in maniera pulita vuol dire che la squadra produce gioco, e noi dobbiamo continuare a fare questo prestando attenzione ai dettagli“.

Sul match: “Sarà una partita impegnativa, il campionato è difficile ma ci si prepara con la consapevolezza delle proprie forze, incontriamo una squadra con un valore individuale di primissimo ordine che ha la media punti più alta della serie B, tanti marcatori e l’esperienza della serie A ha fatto alzare la professionalità di questi calciatori. Dobbiamo prepararci con molta umiltà ma andare anche al sodo. Dovremo essere molto pratici in un campo molto difficile contro una squadra forte“.

Leggi anche