Home Prima Pagina Biblioteca scientifica virtuale, novità in campo medico

Biblioteca scientifica virtuale, novità in campo medico

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 11 August 2020 8:34
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Presentata ieri a Salerno l’iniziativa che riguarderà i medici salernitani. Oltre 7000 iscritti sul Portale dell’Ordine alla Biblioteca Scientifica Virtuale

biblioteca scientifica virtuale salerno

- Advertisement -

Si tratta di un momento molto importante per i nostri medici e odontoiatri. La nostra è una professione che necessita di continui aggiornamenti per stare al passo con i tempi e, soprattutto, con le molteplici scoperte che avvengono in campo medico. È dunque fondamentale poter avere a disposizione, per di più gratuitamente, una Biblioteca Scientifica Virtuale dal quale poter attingere tutte le volte che si vuole”. Questo il commento di Bruno Ravera, presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno che, nella mattinata di ieri, mercoledì 9 aprile, ha presentato l’importante iniziativa informatica, fondamentale per l’aggiornamento scientifico in campo medico.

Constatando l’impossibilità per i medici di aggiornarsi unicamente attraverso le più accreditate riviste scientifiche, la Biblioteca Scientifica Virtuale permetterà dunque a tutti i professionisti del settore di consultare e verificare costantemente gli aggiornamenti in ogni campo clinico e approvvigionarsi direttamente alla cosiddetta “Fonte del Sapere”.

Grazie all’accordo stipulato con EBSCO, infatti, gli oltre 7000 iscritti all’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Salerno, potranno accedere gratuitamente dalla propria area riservata sul Portale dell’Ordine alla Biblioteca Scientifica Virtuale, realizzata grazie alle informazioni fornite dalle più grandi banche dati mondiali in campo medico.

Uno strumento fondamentale e indispensabile per garantire un aggiornamento in tempo reale che – conclude Bruno Ravera -“Risulterebbe altrimenti impossibile per motivi logistici ed economici“.

Un accenno infine anche alle centinaia di studenti che hanno partecipato ai test d’ingresso della Facoltà di Medicina di Salerno, segno che la figura del medico resta una professione ambita nonostante sia “molto dispendiosa e molto traumatizzante per chi la esercita“.

LiveZon
zerottonove