Battipaglia:Un arresto ed una denuncia per spaccio di droga

cava de' tirreni

L’intensificazione dell’attività di contrasto allo spaccio di droga da parte della Polizia di Stato, sia con i servizi di controllo del territorio, sia con specifica ed attenta attività info – investigativa, sta dando buoni risultati a Battipaglia. Nella giornata di ieri sono state identificate e deferite all’Autorità Giudiziaria altre due persone, un minorenne deferito in stato di libertà e un 33enne deferito in stato di arresto.

Nella giornata di ieri, il personale della Polizia di Stato appartenente alla Squadra Anticrimine Esterna del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, diretti dal Vice Questore Aggiunto Dott. Antonio Maione, durante un’attività di Polizia Giudiziaria finalizzata al contrasto del fenomeno della detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, procedeva al controllo di un giovane che, accortosi della presenza degli Agenti, cercava di darsi a precipitosa fuga.

Immediatamente G .L. di anni 17 veniva bloccato e perquisito.

Addosso allo stesso venivano rinvenuti n. 19 involucri contenenti hashish e marijuana,  precedentemente confezionata e pronta per lo spaccio.

Per questi motivi, il giovane veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno.

Nel corso di analoga operazione, gli stessi Agenti individuavano, all’interno di una cantina ubicata nel quartiere Sant’Anna, una piantagione di canapa indiana allestita e conservata con apparecchiature sofisticate quali lampade termiche, carta argentata, materiale per I’isolamento della stessa e termostato per la giusta gradazione.

Per questi motivi, G.S. di anni 33, veniva tratto in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari, così come disposto dal Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Salerno.