Battipaglia, uccisa la “cagnolona” Marika: la denuncia degli animalisti



battipaglia, marika

DPA Onlus ha presentato un esposto nei confronti dell’ASL competente, della locale Polizia Municipale e dell’amministrazione comunale di Battipaglia per la morte della “cagnolona” Marika

BattipagliaMarika era un cane di quartiere, ormai adottata e aiutata dai volontari del posto. Purtroppo, però, la sua sfortunata vita si è conclusa nel peggiore dei modi: investita ed uccisa. Eppure la condizione di Marika era stata posta all’attenzione dell’Asl, dell’Ente comunale e della Polizia Municipale di Battipaglia. Anche più volte.

La denuncia

Era amata da tutti sopratutto dai gestori e dai clienti del Bar Colazione Da Tiffany che ogni giorno potevano godere della sua compagnia. Fino a quando non ha deciso di trasferirsi in un distributore di benzina, nel quale è poi stata investita.

Come associazione abbiamo richiesto diverse volte alla sindaca e al comune di riconoscere la cagnolona come cane di quartiere dandole così più tutele e protezione, e permettendoci di portarla in clinica affinché fosse curata, ma nessuno è mai intervenuto.

È doveroso precisare che il cane non si lasciava avvicinare, e alla sola vista di un guinzaglio scappava terrorizzata. Per questo come DPA Onlus, con l’ausilio dell’avvocato Paola Contursi, abbiamo presentato esposto nei confronti dell’ASL competente, della locale Polizia Municipale e dell’amministrazione comunale, che erano stati più volte sollecitati ad intervenire.

È stato denunciato anche l’investitore fino ad oggi non identificato e che non ha prestato nemmeno soccorso al cane.

Leggi anche