Battipaglia, la conferenza “Studiare nel Verde” organizzata da Confcommercio

battipaglia, studiare nel verde
foto: pixabay

Nel Salotto Comunale di Battipaglia ha avuto luogo la conferenza intitolata “Studiare nel verde”. Durante l’evento si è discusso sulla qualità dell’aria negli ambienti in cui viviamo

Studiare nel Verde” è il titolo della conferenza che ha avuto luogo all’interno del Salotto Comunale di Battipaglia, organizzata da Confcommercio e con la partecipazione del Provveditorato agli Studi di Salerno. Durante l’incontro è stato affrontato un tema molto delicato: quello della qualità dell’aria negli ambienti in cui viviamo.

Ha conferito il Presidente di Confcommercio Massimo Sorvillo:

Battipaglia ha bisogno del verde: è per tale motivo che ho voluto portare nella mia città il progetto della “Libreria Trotter“. Esso costituisce un sistema modulare diversamente componibile di piante collocate su appositi scomparti creati in speciali tipologie di librerie. Le piante sono scelte funzionalmente in base alle loro caratteristiche: assorbenti degli agenti inquinanti, purificatori dell’aria. Quest’ultima può essere resa impura dalle sostanze rilasciate dai materiali da costruzione, dal fumo, dai caloriferi e quant’altro opera nelle nostre case creando problemi di “discomfort” con un conseguente abbassamento delle performances umane e professionali”.

Tra gli intervenuti l’On. Nicola Acunzo ha commentato: “Voglio che questa conferenza si traduca in qualcosa di concreto e utile cominciando da un lavoro di concertazione con la messa a punto di un progetto pilota sulla fitodepurazione cominciando proprio della scuola De Amicis di Battipaglia e pertanto sottoscrivo il mio impegno come membro della commissione parlamentare cultura di far portare dalla Regione e in tutte le scuole tale sistema rigenerante per l’habitat“.

Anche il Sindaco del Comune Cecilia Francese ha mostrato un notevole interesse per l’iniziativa:

“Penso che nessuna amministrazione possa tirarsi indietro a tale iniziativa piuttosto farsi promotore e promulgatore di un progetto così innovativo che nella fattiva realizzazione otterrà l’interazione quotidiana dei ragazzi con il verde, facendo crescere in loro quel senso di cultura ambientale efficace quanto farli passeggiare in un bosco”.