Home Attualità Battipaglia, spesa solidale: pacchi alimentari presso le parrocchie aderenti

Battipaglia, spesa solidale: pacchi alimentari presso le parrocchie aderenti

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
387,948
Totale Casi Attivi
Updated on 24 February 2021 17:52
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Sono in distribuzione presso le Parrocchie i pacchi alimentari del progetto “Spesa solidale 2020” e destinati ai nuclei familiari in difficoltà

Prodotti alimentari, acquistati dal comune di Battipaglia mediante l’utilizzo di economie derivanti dalle somme residuate dai “Buoni spesa I tornata”, nonché dalle donazioni effettuate da privati cittadini mediante acquisto e successiva donazione degli stessi presso i “carrelli solidali” posti davanti ai negozi aderenti l’iniziativa, sono stati dapprima allocati presso la scuola “De Amicis” per poi venire smistati in virtù dell’ottimo lavoro dei volontari e della Protezione civile, presso tutte le parrocchie del territorio.

Al riguardo, come già fatto nei primi mesi della Pandemia, l’amministrazione di Battipaglia invita, ancora una volta, i cittadini a fornire un piccolo contributo mediante l’acquisto anche di un solo prodotto di “prima necessità”, per poi lasciarlo all’interno dei carrelli dedicati situati nei market. Sarà, poi, cura dei volontari prelevarne il contenuto e consegnarlo alle parrocchie; questi lo doneranno ai soggetti in condizioni di particolare difficoltà.

L’assessore alle Politiche Sociali

Oltre ai buoni spesa, in stretta collaborazione con l’ufficio tecnico, il C.O.C., la Protezione Civile e attraverso concertazione e condivisione con la task force Covid-19 Comunale abbiamo attivato il progetto ‘Spesa solidale dicembre 2020’ per dare un ulteriore ristoro alle famiglie in difficoltà attraverso pacchi alimentari con beni di prima necessità e alimenti per la prima infanzia. Tanto è stato fatto mediante l’utilizzo delle economie dei precedenti “buoni spesa I tornata” in capo al C.O.C. di Protezione Civile ha consentito di acquistare una quantità importante di beni di prima necessità. Ma altro resta da fare. E su questo contiamo, ancora una volta, anche sulla generosità dei nostri cittadini, che a dire il vero non è mai mancata, soprattutto nei periodi più bui della Pandemia. Ecco, un piccolo gesto quale può essere quello di acquistare un pacco di riso e lasciarlo all’interno del carrello solidale, per noi potrebbe essere un piccolo sacrificio di pochi ma per altri potrebbe rappresentare il pasto del giorno. Donare è importante, e ci fa stare anche bene con noi stessi prima che con gli altri” – ha dichiarato l’Assessore Francesca Giugliano.