Battipaglia: probabile truffa ai danni dei cittadini

il tempo supplementare

Battipaglia: una donna segnala su facebook un gruppo di ragazzini che dice di raccogliere soldi in memoria di Maria Rosaria Santese

In seguito alla tragica scomparsa di Maria Rosaria Santese, vittima di un incidente in Via Cupa Filette, i cittadini di Battipaglia hanno manifestato grande solidarietà, mostrando anche online la volontà di non veder più accadere disgrazie di questo tipo. Tuttavia, purtroppo, pare che qualcuno stia usando la morte della giovane ventenne per una truffa.

Battipaglia,

Una donna ha infatti segnalato qualche minuto fa su uno dei gruppi facebook dedicati alla città, che una comitiva di ragazzini si aggira con una foto di Maria Rosaria e raccoglie soldi da destinare al Comune per mettere in sicurezza la strada protagonista dell’incidente ed evitare che avvengano nuovi episodi del genere. Al momento sembra che questi soldi donati dai cittadini non siano affatto destinati al Comune. I giovani avvicinano i cittadini dichiarando di essere studenti dell’Istituto Marconi e di rappresentare un’associazione che ha preso a cuore la vicenda, tuttavia al momento sembra che si tratti di una truffa.