HomeAttualitàBattipaglia, raccolta differenziata: raggiunta quota 72%

Battipaglia, raccolta differenziata: raggiunta quota 72%

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
441,944
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2022 18:09
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

L’amministrazione comunale di Battipaglia rende noti i dati sul nuovo Piano di Raccolta Differenziata introdotto lo scorso 25 luglio

L’amministrazione comunale di Battipaglia, guidata dalla Sindaca Cecilia Francese, rende noti i dati sul nuovo Piano di Raccolta Differenziata introdotto lo scorso 25 luglio. E’ l’assessorato all’Ambiente in collaborazione con Alba ad aver raccolto ed elaborato i dati.

Il primo mese di Raccolta Differenziata propone risultati in linea con quanto preventivato. Relativamente al mese di agosto 2022, infatti, dal confronto dello stesso periodo dello scorso anno, si è passati dal 57% al 72% con un incremento di circa il 15% di Raccolta Differenziata. Superando di gran lunga l’obiettivo di legge che è pari al 65% e stabilendo un obiettivo (mensile) mai raggiunto fino ad ora dal Comune di Battipaglia.

A questo risultato si aggiunge un altro traguardo importantissimo: quello di aver ridotto di circa la meta la quantità di indifferenziato, con un risparmio di circa 65.000,00 € nel solo mese di agosto, per effetto del ridotto conferimento all’impianto STIR di Battipaglia.

L’assessore all’ambiente Vincenzo Chiera, pur ritenendosi soddisfatto dei risultati di questo primo mese, ritiene che non bisogna abbassare la guardia, anzi.

 «In questi mesi autunnali occorrerà intensificare la campagna informativa dice Chiera Obiettivo principale sarà quello di raggiungere con l’informazione tutte le scuole di Battipaglia. Nel frattempo sarà disponibile l’APP, che agevolerà alcune criticità riscontrate nella campagna informativa iniziale».

«La collaborazione dei cittadini è stata fondamentale – si congratula la Sindaca Cecilia Francese -, che nonostante le difficoltà che accompagnano i cambiamenti, hanno dimostrato di aver compreso le finalità del nuovo piano e di questo ne sono fiera».

L’assessore Chiera, rimarca il contributo dato dall’Amministratore di Alba Aniello Carrafiello e di tutto il personale coinvolto. «Senza la fattiva collaborazione della Società in House non avremmo potuto raggiungere questo primo importante traguardo – dice -. Oltre alla campagna informativa nelle scuole, occorre migliorare la qualità della raccolta differenziata presso le attività commerciali e nell’aria industriale; organizzare la raccolta differenziata nell’area mercatale e trovare soluzioni per migliorare il decoro in alcune aree della città ad alta frequentazione».

In previsione c’è inoltre l’incentivazione del compostaggio domestico e l’attivazione del progetto pilota con i cassonetti intelligenti insieme ad Jcoplastic.