Home Attualità Battipaglia, il Comune dice no a nuovi siti di lavorazione dei rifiuti

Battipaglia, il Comune dice no a nuovi siti di lavorazione dei rifiuti

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
186,002
Totale Casi Attivi
Updated on 23 October 2020 22:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

No ad altri siti di lavorazione dei rifiuti e richiesta di riduzione del carico presente, è quanto riaffermato dalla sindaca di Battipaglia

Il Comune di Battipaglia, attraverso una nota stampa della sindaca Cecilia Francese, ribadisce la propria contrarietà alla realizzazione di ulteriori siti di lavorazione dei rifiuti. Inoltre, chiede la riduzione del carico già presente.

L’idea malsana che quando altrove si protesta si possa spostare quelle attività di lavorazione dei rifiuti nel nostro territorio, senza neanche coinvolgere il Comune, oltre ad essere scorretta dal punto di vista istituzionale, è frutto di una logica che non ci appartiene – scrive Francese –. Un modo di fare che è in palese contrasto con quanto concordato in sede di riunione fra Anci e giunta regionale, fortemente voluta dal Comune di Battipaglia, dove si è concordato che nulla deve avvenire sui territori senza il coinvolgimento dei Comuni interessati“.

L’esclusione dell’amministrazione battipagliese come parte interessata, assicura la sindaca, comporterà la conseguente impugnazione di tutti i provvedimenti relativi. “La nostra città – prosegue la prima cittadina – sul terreno dei rifiuti ha già dato e non siamo disposti a subire scelte politiche di enti sovracomunali attenti più a rispettare i loro equilibri politici che ad ascoltare i territori“.