Cecilia Francese, sindaca di Battipaglia, non ci sta e risponde alle polemiche relative alla sua assenza alla Parrocchia di San Gregorio VII dove è avvenuto l’incontro con il Ministro Sergio Costa

Battipaglia – Eccome come ha risposto la sindaca Cecilia Francese riguardo alle polemiche che l’hanno coinvolta. Il motivo? La sua assenza alla Parrocchia San Gregorio VII domenica 25 agosto dove era presente il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

La comunicazione (non) ufficiale

Il Generale Costa ha detto che è un ministro dimissionario, è venuto giusto per fare una chiacchiera. Io sono venuta a sapere del ministro-non-ministro in questa città, perché in via ufficiale non ho ottenuto niente, parlando con una segretaria del Ministero, a cui ho chiesto un protocollo per rapportarmi in modo che posso rapportarmi con chi ufficialmente organizzerà la venuta del Ministro così da prepararmi, visto che gli ho fatto un invito già il 4 agosto (dopo il rogo della New Rigeneral Plast n.d.r.). Lo avevamo chiamato allora che era ministro e non era venuto, ma si presenta oggi per una chiacchiera che è ministro dimissionario. Ebbene, il Capo Gabinetto mi ha risposto con una nota dicendo: ‘Confermiamo la venuto dal Ministro Costa per un evento politico del Movimento Cinque Stelle. Il Ministro avrà piacere di incontrare i cittadini, le associazioni e le autorità presso la Parrocchia San Gregorio VII, e in quell’occasione potrà parlare con il Ministro. Ha scelto una sala neutra, anche se penso che il comune rappresenta la casa del popolo battipagliese, di tutti i battipagliesi. Tuttavia, scelgo di partecipare.”

Il diniego

“Tuttavia, quando la mattina mi arrivano messaggi quali ‘scusami non ma non c’è il tempo, il Ministro ha i tempi contingentati e la mattina non ha il tempo di passare in comune’ e poi scopro che è tutto preordinato, già quando stava a Roma, che il Ministro sarà alle 10:30 a perlustrare la Zona Industriale per vedere le criticità, la zona dei roghi, il sito di compostaggio di Eboli, con i suoi parlamentari rappresentati il Movimento Cinque Stelle – quindi una passerella pre-elettorale immagino – e non invita il sindaco di quel territorio, cosa avrei dovuto dirgli dopo alla Parrocchia? Cos’hai visto nella Zona Industriale, nel mio territorio? Si salta qualsiasi a-b-c comportamentale, scostumatezza istituzionale. Ma è chiaro, come ha confermato il Capo Gabinetto, che quella era una visita per il Movimento Cinque Stelle e che non aveva nulla a che vedere di istituzionale. Questo è spiegato dallo stesso Ministro, che non ha voluto un passaggio istituzionale perché era una venuta promessa ai cittadini, come Ministro dimissionario per il Movimento Cinque Stelle. E quindi abbiamo visto la passerella del Ministro, con i deputati del M5S, con i comitati, e mancava il sindaco.”

La risposta alle polemiche

Non si faccia passare come il sindaco che non è venuto. Il sindaco ha difeso l’onore dei cittadini e della casa del popolo di Battipaglia, perché non ho mai visto nulla del genere. Ho ricevuto chiamate di diversi sindaci che mi hanno dato la loro solidarietà per questo modo banale e balordo di comportarsi: senza regole e senza rispetto per le istituzioni. Non posso tollerare che mi si viene a visitare il territorio di cui sono sindaco, senza il sindaco. Ed in più avrei dovuto aspettare chiedendo ‘cosa avete visto nel sopralluogo?’ Lo avete fatto con persone che non ho visto in questi giorni d’emergenza, quindi io forse avrei potuto spiegare qualcosa in più. Farà il Ministro? Benissimo! Mi inviterà a Roma? Benissimo, gliel’ho chiesto già il quattro agosto, così come l’ho chiesto al Presidente della Commissione Antimafia. Aspetto l’invito ufficiale del Ministro dell’Ambiente, ci sarò con la fascia a rappresentare la città di Battipaglia.”

Il video risposta della sindaca di Battipaglia

Incontro con il Ministro Costa: la mia replica

Pubblicato da Cecilia Francese su Martedì 27 agosto 2019