Baronissi, Turismo “Esperenziale” a Dubai e in Iran

Le installazioni di luci dell’Irno curate dagli artisti dell’Accademia di Brera. E il turismo “Esperenziale” di Baronissi sbarca a Dubai e in Iran.

Baronissi si candida a destinazione del turismo “esperenziale” con una proposta nuova fatta di cultura, enogastronomia, relax, “percorsi di esperienze”, laboratori e performance creative. Questa mattina conferenza stampa alla BIT di Milano.

La novità più rilevante riguarda la partnership con l’Accademia di Belle Arti di Brera per installazioni di arte ambientale sul tema della luce: toccherà a venti giovani artisti della scena internazionale ideare e curare installazioni e sculture di luce, per l’edizione 2016-2017 di Luci dell’Irno, sul tema delle “Costellazioni Infinite”. Il progetto è curato con la supervisione artistica del direttore dell‘Accademia di Brera Franco Marrocco, dello scultore Vittorio Corsini e del direttore del Museo Frac Massimo Bignardi.

Baronissi: turismo "esperenziale" a Dubai e in Iran
Baronissi: turismo “esperenziale” a Dubai e in Iran

“L’Arte contemporanea è da sempre protagonista a Baronissi – spiega il prof. Bignardie riaffermiamo questo interesse affidando a Brera una manifestazione come Luci dell’Irno che sta crescendo e che si propone di avvicinare tanti giovani, famiglie e curiosi all’arte, sulla scia dei grandi eventi e della rinomanza che ormai da un decennio ha portato Salerno e la sua area alla ribalta del turismo internazionale.

La kermesse quest’anno sarà proposta in tutto il centro di Baronissi e nei Casali per la valorizzazione del centro storico della città, con percorsi che vedranno anche performance creative, azioni dedicate alla luce, visite ai monumenti, ai luoghi d’arte e ai laboratori artigiani presenti nella città e nella valle dell’Irno.

Baronissi riafferma alla Bit di Milano il suo trend di crescita proponendosi punto “stellare” di una costellazione di nuovo turismo. La proposta – coordinata dal prof. Rosario D’Acunto – è stata accolta con favore dagli operatori presenti alla Bit, in particolare tour operator italiani del Veneto e della Lombardia, di Dubai e dell’Iran dove dal 28 febbraio una delegazione di Baronissi sarà ospite a Teheran.

L’amministrazione comunale ha inoltre ricevuto un invito dalla Fiera di Amburgo per presentare la sua proposta turistica di arte e cultura in Germania. “È una scommessa in cui abbiamo creduto – afferma l’assessore comunale al turismo Maria De Caro e che sta dando i primi positivi riscontri in termini di presenze, di nascita di nuove attività commerciali e di accoglienza e di proposte sul territorio. Puntiamo sull’accoglienza, sulla sostenibilità ambientale, sulla destagionalizzazione dell’offerta e su un turismo innovativo fatto di arte, cultura e esperienze sul territorio”.