Baronissi, incendiata un’auto a Caposaragnano. Si indaga



Baronissi

Questa notte a Caposaragnano è stata data alle fiamme e distrutta una autovettura di proprietà di un giovane imprenditore di Baronissi

Ecco le parole del sindaco di Baronissi Valiante in merito al fatto: 

Questa notte a Caposaragnano è stata data alle fiamme e distrutta una autovettura di proprietà di un giovane imprenditore di Baronissi a cui diamo solidarietà. Una serie di continui e incresciosi episodi illeciti si perpetua da un po’di tempi in città e non ci piace. Nelle ore notturne è necessaria la presenza delle forze dell’ordine in strada a garantire l’ordine e la sicurezza che non vorremmo si comprometta.

A Baronissi dopo le ore 21.00 non c’è purtroppo alcun controllo; si stanno ripetendo troppe azioni, definite dai Carabinieri, di vandalismo e di teppismo. Non sono più disposto a tollerarle. Le forze dell’ordine verifichino nel contempo se trattasi invece di azioni estorsive. L’attuale organizzazione dei carabinieri non è evidentemente sufficiente a garantire la piena sicurezza in città.

È necessario da subito affidarsi ad una organizzazione con dotazione congrua di carabinieri che veda la presenza costante delle uniformi e delle pattuglie nelle ore notturne. Il comune attiverà nei prossimi giorni un sistema integrato di nuovi impianti di videosorveglianza nelle aree strategiche della città ma non basta.

Dobbiamo dare risposte, in primis i carabinieri e le forze dell’ordine sono chiamati a farlo; se sarà necessario chiederemo un incontro al prefetto e al comandante provinciale dei Carabinieri. A Baronissi nessuno deve sentirsi insicuro; cresce invece la percezione di insicurezza.

Leggi anche