Home Attualità Baronissi, al via i centri estivi: messi a disposizione gli spazi comunali

Baronissi, al via i centri estivi: messi a disposizione gli spazi comunali

Covid-19

Italia
14,884
Totale Casi Attivi
Updated on 3 July 2020 18:25
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Prendono il via le attività educativo-ricreative dei centri estivi a Baronissi. Patto educativo di territorio voluto dall’Amministrazione comunale con ludoteche, associazioni e famiglie

Al via le attività educativo-ricreative per l’estate dei bambini e dei ragazzi a Baronissi, dopo l’emergenza Covid-19. L’amministrazione comunale ha coordinato il sistema di interventi pensati per bambini e adolescenti nella fascia di età 3-17 anni, garantendo centri estivi tra spazi e aree verdi per consentire la ripartenza delle attività di ludoteche e associazioni e restituire un pizzico di “normalità” ai tanti bimbi costretti a casa per lungo tempo.

- Advertisement -

La sospensione di tutte le attività educative e scolastiche in presenza – ricorda il sindaco Gianfranco Valiante ha comportato per i bambini e i ragazzi la perdita non solo della scuola, punto di riferimento essenziale per la crescita, ma anche degli amici, dello sport, del gioco all’aperto. Abbiamo quindi dato vita ad un patto educativo di territorio, mettendo gratuitamente a disposizione di ludoteche e associazioni gli spazi comunali per garantire la ripresa delle attività in piena sicurezza. Abbiamo ricevuto tante proposte con una partecipazione numerosa che offre una copertura di attività di diverso genere in tutti i quartieri della città”.

Numerose le proposte. L’Associazione “Irno Comics & games”, “Ape Maia”, “Un cuore a cavallo” e la “Libreria Cicciapelliccia” dal 22 giugno – 31 agosto saranno al Centro sociale “Giordano” di Sava con laboratori di disegno – pittura e giochi all’aperto. L’ ASD Madre Terra in collaborazione con Family Club fino al 4 settembre terrà giochi a cavallo e monta western. La Gea cooperativa sociale Arcobaleno organizza attività ludiche e giochi motori all’aria aperta per i piccoli fino a 5 anni. L’aggregazione di ludoteche “Vinc & Ro snc”, “L’isola che non c’è”, Pimpu e Danke”, “L’Alifante”, “Sant’Antonio infanzia Serena”, “Il Giardino di Dede’” saranno allo Stadio comunale Figliolia e al Parco del Ciliegio fino all’8 agosto con laboratori e giochi all’aperto. Al Centro estivo playzone Baronissi al Parco giochi in via Trinità dal 29 giugno al 4 settembre dai 3 ai 14 anni teatrino, letture animate, gioco del mimo, laboratori sensoriali e creativi. La Scuola paritaria dell’infanzia “Fortunato M. Farina” dall’1 luglio al 10 agosto promuoverà attività specifiche per recuperare il vuoto emozionale e relazionale causato dalla quarantena. Campo Estivo letterario, invece, per la Libreria Cicciapelliccia con attività pomeridiane, letture ad alta voce e attività creative. Per tutto il mese di luglio, inoltre, il Palairno ospiterà il Progetto comunale Zeus.

“L’isolamento imposto dall’emergenza Covid – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali Marco Picarone – ha determinato conseguenze ancora più gravose per coloro che vivono situazioni di particolare difficoltà. Con questo articolato programma messo in piedi dalle ludoteche e dalle associazioni, restituiamo la tanto attesa normalità ai nostri ragazzi”.

LiveZon
zerottonove