Autoscuola salernitane in rivolta contro le nuove autorizzazioni



Le associazioni di categoria del settore Autoscuola e dei Centri d’Istruzione Automobilistica, stanno dando seguito alle azioni annunciate nei confronti della Provincia di Salerno

La Provincia di Salerno, disattendendo il regolamento provinciale vigente – in attesa di modifica – approvato nel 2011, ha recentemente rilasciato nuove autorizzazioni all’apertura di nuove Autoscuola, senza rispettare i criteri contenuti nel regolamento.

Una situazione che ha sollevato l’intero settore, già in affanno da qualche tempo. Ieri mattina, dopo una riunione molto partecipata di titolari di Autoscuole e Centri d’Istruzione della provincia e i rappresentanti di Unica, Unasca e Confarca, si è deciso di andare avanti, mettendo in campo ulteriori azioni dopo l’invio, tramite posta certificata avvenuto il 24 novembre – di una diffida indirizzata a Palazzo Sant’Agostino in cui si è chiesta la revoca in autotutela il provvedimento di nulla osta, firmato dal dirigente di Settore.

Azioni che verranno annunciate nel corso di una conferenza stampa programmata per venerdì 1 dicembre alle ore 12:00 nella sede del Consorzio C.A.R. in via Wenner – Zona Industriale (di fronte Fada Car Service).

All’incontro con la stampa parteciperanno:

autoscuola

Antonio Anastasio – referente provinciale Unica Consorzi (Unione Italiana Consorzi Autoscuole)

Devid Nola – referente provinciale Unasca (Unione Nazionale Autoscuole Studi Consulenza Automobilistica)

Damiano Mazzaro – referente provinciale Confarca (Autoscuole Riunite e Consulenti Automobilistici).

Alla conferenza stampa parteciperanno anche i titolari delle Autoscuole e dei Centri d’Istruzione Automobilistica della provincia di Salerno

 

 

Leggi anche