Home Sport Calcio AS Avellino-Perugia, lupi beffati in casa nei minuti finali

AS Avellino-Perugia, lupi beffati in casa nei minuti finali

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
203,182
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2020 22:41
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

L’AS Avellino beffato in casa da due gol di Falcinelli che seguono il gol di Trotta al 28′

AS Avellino vs Perugia. In un Partenio-Lombardi pieno di nostalgia per il “vecchio alleato” logo, che tornerà sulla maglia verde come negli anni ’70, l’AS Avellino vede allontanarsi per un po’ il sogno promozione. Dopo la disfatta di Lanciano arriva ad Avellino il Perugia di mister Andrea Camplone, che ha voglia di play-off. Mister Rastrelli conferma il 4-3-1-2 con le punte fisse Marcello Trotta, che è fresco di candidatura nell’Under 21 di Di Biagio e Gigi Castaldo; invece, Camplone si presenta con un 3-5-2. Lo stadio Partenio-Lombardi conta 6000 tifosi di fede biancoverde che hanno colorato la curva sud con bandierine, striscione e 250 tifosi del Perugia. Arbitra il signor Luca Pairetto, della sezione di Nichelino.

as avellinoInizia il match e l’AS Avellino è subito in avanti, ma il Perugia non sta a guardare e dopo pochi minuti Lanzafame, in due battute, ci prova da lontano. Al 18′ è la formazione di Camplone a provarci con la quarta conclusione dal limite, questa volta di Fabinho, che approfitta di un errore di Chiosa e scarica il sinistro fiacco e centrale. Due minuti dopo, ancora, Lanzafame sfiora l’eurogol calciando di prima intenzione sulla respinta di testa di Ely, il siluro al volo dell’ex Parma sfiora il palo alla sinistra di Gomis. Ennesimo brivido per i lupi. Angolo corto di Kone per Zito, che penetra in dribbling dal lato corto sinistro dell’area, mette in mezzo col destro per Trotta che tutto solo sotto misura non deve far altro che schiacciare di testa il suo quarto centro con la maglia biancoverde.

AS Avellino vs Perugia. Il vantaggio dei biancoverdi, però, non frena gli uomini di Camplone che continuano a pressare. Al 39′, però, i lupi sfiorano il raddoppio con il solito Trotta, che lanciato da Kone entra in area e si fa murare da Koprivec in uscita, sul salvataggio dell’estremo difensore biancorosso finisce la prima frazione di gioco che ha visto l’Avellino premiato dall’incornata del bomber giunto a gennaio da Oltremanica. Nel Secondo Tempo Camplone modifica qualcosa in attacco con Falcinelli, che rileva un Ardemagni un po’ in ombra. Le cose, però, inizialmente non cambiano per gli ospiti e allora fa il suo ingresso in campo anche Parigini, che va a schierarsi sulla destra del nuovo tridente ordinato da Camplone. 4-3-3 per il Perugia.

Rastrelli risponde con Almici al posto di Sbaffo ed il passaggio al 3-5-2, ma soprattutto con Trotta che riceve dal solito angolo corto, orchestrato questa volta da Angeli, ma quasi al limite dell’area piccola spara alto. Il Perugia però al 25′ impegna Gomis con Verre che calcia da oltre venti metri, il portiere devia alla sua destra, ma sulla respinta arriva al tiro Parigini che trova a sua volta Pisacane. La stilettata del centrocampista ex Palermo certifica, oltre ai riflessi del portiere ex Crotone, l’arretramento del baricentro da parte dei padroni di casa, troppo rinunciatari nella ripresa. Ancora Perugia al 39′: imbucata dalla sinistra, Gomis compie il miracolo su Parigini ma non può nulla sul preciso tap-in di Falcinelli che impatta il match a pochi minuti dal termine.

AS Avellino vs Perugia. Ma non è finito qui l’incubo biancoverde, che prosegue con l’espulsione di Ely, saltato nella transizione al limite dell’area da Lanzafame, e addirittura con la zampata di un indemoniato Falcinelli che sul cross di Faraoni dalla destra insacca alle spalle di Gomis. Cade il gelo sul “Partenio-Lombardi” e l’AS Avellino rimane a quota 49 pensando a sabato con il Catania.

AS Avellino / Perugia 1-2

AS Avellino (4-3-1-2): Gomis; Pisacane, Ely, Chiosa, Bittante; Kone, Arini, Zito (37′ pt Angeli); Sbaffo (21′ st Almici), Trotta, Castaldo (31′ st Mokulu).

A disp.: Frattali, Fabbro, Comi, Regoli, Schiavon, Soumarè.

All.: Massimo Rastelli

Perugia (3-5-2): Koprivec; Goldaniga, Comotto, Mantovani; Faraoni, Lanzafame, Verre, Nicco (38′ st Fazzi), Crescenzi (12′ st Parigini); Ardemagni (1′ st Falcinelli), Fabinho.

A disp.: Amelia, Lo Porto, Nielsen, Lignani, Baldan, Vinicius.

All.: Andrea Camplone.

Arbitro: Luca Pairetto della sezione di Nichelino

Guardalinee: Alessandro Lo Cicero della sezione di Brescia e Giovanni Pentangelo della sezione di Nocera Inferiore.

Reti: 28′ pt Trotta (A), 39′ e 45′ st Falcinelli (P).

Note: espulso al 42′ st Ely (A) per somma di ammonizioni; ammoniti al 4′ pt Ely (A), al 29′ pt Kone (A), al 33′ pt Sbaffo (A), al 40′ pt Comotto (P), al 45′ st Almici (A); angolo 5-5; recupero 2′ pt e 5′ st.