Articoli di provenienza cinese sequestrati a Nocera Inferiore



prodotti contraffatti

A Nocera Inferiore la Guardia di Finanza sequestra addobbi natalizi, cosmetici e articoli di bigiotteria privi dei certificati di conformità e sicurezza

 Continua l’attività dei finanzieri della Compagnia di Nocera Inferiore mirata ad accertare l’osservanza delle prescrizioni in materia di sicurezza dei prodotti: infatti, nell’arco dell’ultima settimana, in tre separati interventi, i militari hanno sottoposto a sequestro 350.000 prodotti, costituiti da addobbi natalizi, materiale elettrico, cosmetici e giocattoli, risultati tutti privi dei certificati di conformità e sicurezza.

Gli articoli in questione, il cui utilizzo è destinato, tra l’altro, anche a consumatori minorenni, sono risultati tutti privi di istruzioni d’uso e indicazioni circa le loro caratteristiche tecniche (in lingua italiana), non fornendo al consumatore alcuna informazione di tracciabilità, con riferimento  alla loro composizione, produzione e confezionamento.

sequestro articoli noceraI finanzieri hanno individuato tre distinti centri commerciali, due a Nocera Inferiore ed uno ad Angri, gestiti da cittadini di etnia cinese che ponevano in vendita decorazioni natalizie ed articoli vari (led ed addobbi elettrici), privi dei requisiti minimi di sicurezza e di provenienza non nota.

All’esito delle operazioni, le Fiamme Gialle nocerine hanno consentito di sottoporre a sequestro i citati prodotti, segnalando, alla competente Autorità Giudiziaria, i responsabili delle attività commerciali, per i reati di commercializzazione prodotti industriali con segni mendaci e ricettazione.

Dal mese di novembre sono stati effettuati 5 interventi che, nel complesso hanno portato al sequestro di 500.000 prodotti e alla denuncia alla competente Autorità Giudiziaria di 6 soggetti, tutti cittadini di nazionalità cinese.

L’attività di servizio svolta, nel testimoniare l’impegno profuso a tutela della salute dei consumatori, evidenzia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza nella provincia, a contrasto di comportamenti illeciti lesivi della concorrenza leale tra gli operatori del mercato.

Leggi anche