Home Eventi Artenauta teatro porta a Nocera "Scannasurice"

Artenauta teatro porta a Nocera “Scannasurice”

Covid-19

Italia
13,791
Totale Casi Attivi
Updated on 13 August 2020 4:37
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Domenica parte la rassegna teatrale “L’Essere e l’Umano” curata dall’associazione “Artenauta Teatro”. Si inizia con Scannasurice con Imma Villa

Ieri mattina si è tenuta al comune di Nocera Inferiore la conferenza stampa di presentazione della rassegna teatrale “L’Essere e l’Umano” organizzata dall’associazione Artenauta Teatro. Fondamentale il patrocinio del sindaco Manlio Torquato e dell’assessore alla cultura Federica Fortino che conclude dicendo “Abbiamo in programma cinque spettacoli di un livello davvero molto alto, che si terranno di venerdì e di domenica proprio per dare ampio spazio a tutti di partecipare. Tornare a vivere il teatro comunale è per noi davvero una grande gioia

- Advertisement -

Il primo spettacolo ad esser rappresentato sarà proprio “Scannasurice“, con Imma Villa, vincitrice del premio “Le maschere Del Teatro Italiano 2017“. E’ uno spettacolo rappresentato in dialetto napoletano.

E’ uno spettacolo che inseguivo da anni e volevo portarlo a Nocera”- queste le parole di Simona Tortora, curatrice della rassegna, al giornalista di Telenuova. Continua “è uno spettacolo molto forte in cui tutti siamo richiamati a vivere un ricordo il terremoto dell’80

Il calendario di tutti gli spettacoli

-11 Marzo alle ore 18:30 “Scannasurice” di Enzo Moscato, con Imma Villa, e regia di Carlo Cerciello

-6 Aprile ore 21:00 “Quasi Natale” con la compagnia Teatrodilina, testo e regia di Francesco Lagi

-23 Aprile ore 21:00 “L’amore per le cose assenti”

-11 Maggio ore 21:00 “La vita cambiata” da Luigi Pirandello, con la compagnia “Artenuta Teatro”, regie e drammaturgia di Antonello Ronga

-25 Maggio ore 21:00 “Il povero Piero” da Achille Campanile, con la compagnia “Artenuta Teatro”, regia e drammaturgia di Simona Tortora

I cinque spettacoli sopra elencati saranno divisi in due parti. Una prima parte è dedicata ai professionisti e una seconda ai non professionisti ma “professionali per l’impegno” così come li definisce Simona Tortora

LiveZon
zerottonove