Arechi Rugby imbattibile, sconfitto anche il Torre del Greco



Continua la marcia inarrestabile dell’Arechi Rugby che sconfigge, in trasferta, Torre del Greco per 14-39

Grande rugby quello visto al “Liguori” di Torre del Greco sabato sera, in quello che risultava essere l’incontro più emozionante dell’intero Campionato di serie C campano-calabra, tra la prima e la seconda della classe.

L’Amatori Rugby Torre del Greco, puntando sul fattore campo e sul sedicesimo uomo – i tifosi, sempre molto presenti tra le mura amiche dei torresi – avevano tutto da guadagnare e nulla più da perdere, visti i 4 punti di distacco già accumulati rispetto alla capolista Arechi Rugby; dall’altra parte i Dragoni sono scesi in campo con il chiaro obiettivo di portare a casa un risultato importante che, ai fini del campionato, ne avrebbe decretato la quasi matematica vittoria.

Il risultato finale di 14 a 39 si commenta da solo: l’Amatori Rugby Torre del Greco gioca per i primi dieci minuti e segna due mete, sfruttando alcuni evidenti errori individuali in fase difensiva da parte dell’Arechi Rugby, dopodiché smette di segnare e subisce per il resto dell’incontro il gioco della brigata gialloblu, fluida in attacco e ben organizzata in difesa.

In evidenza la prestazione al piede di Indennimeo, a segno per ben sei volte su calcio di punizione e altre due volte su calci di trasformazione, ma anche l’ottima prova del mediano di mischia Zizza, capace di leggere alla perfezione ogni situazione di gioco sia in attacco sia in difesa, creando di fatto scompiglio tra le maglie torresi.

arechi rugby

Al termine dell’incontro il capitano dei Dragoni, Dario Finamore, ha espresso grande gioia per il risultato acquisito: “Siamo entrati in campo sapendo che non sarebbe stato facile portare a casa il risultato. Giocare a Torre del Greco è sempre difficile, considerando il grande clima creato dai tifosi e la grande forza dei giocatori torresi, ma ancora una volta abbiamo dimostrato che il nostro gruppo è capace di affrontare qualsiasi squadra a testa alta e senza alcuna paura. Dopo i primi dieci minuti in cui la partita sembrava potesse prendere una piega negativa, abbiamo reso l’incontro a senso unico tenendo il possesso dell’ovale per gran parte dell’incontro e finalizzando di fatto ogni occasione. Il risultato è sicuramente di quelli importanti, che non lasciano spazio a commenti di alcun tipo – prosegue capitan Finamore – e sappiamo di aver compiuto un enorme passo verso la vittoria del Campionato con un en plein di risultati positivi. Ci aspettano però due trasferte molto importanti, a Cosenza prima e a Catanzaro poi, ma il primo posto è un po’ più al sicuro”.

Leggi anche



Articolo precedenteAvellino regge con la Fiorentina fino all’80°
Prossimo articoloMaltrattamenti in famiglia, arrestata 28enne
Avatar
Laureato in Lettere, curriculum Pubblicistica, il 25 maggio 2010 e poi in Filologia Moderna il 13 marzo 2013, Gerardo inizia la sua collaborazione con ZerOttoNove nel giugno 2013 occupandosi della cronaca e delle vicende politiche di Calvanico (sua cittadina di residenza), trattando dei più svariati eventi e curando la rubrica CanZONando che propone, di volta in volta, l'attenta e puntuale analisi dei migliori brani della storia della musica. Ex caporedattore di ZerOttoNove.it e di ZON.it, WordPress & SEO specialist, operatore video e addetto al montaggio (in casi estremi), Gerardo ha molteplici interessi che spaziano dallo sport alla letteratura, dalla politica alla musica all'associazionismo. Attualmente svolge l'attività di docente, scrittore e giornalista pubblicista.