Appalti truccati per refezione scolastica



Appalti truccati per rifornitura pasti: grazie a un blitz dei Carabinieri è scattata l’ordinanza di custodia per undici persone accusate di frode

Undici arresti previsti tra Salerno, Napoli e Avellino, per aver aggiudicato appalti truccati per la fornitura di pasti nelle scuole.

Questo quanto scoperto da un blitz dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli, i quali questa mattina hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare ai danni degli imprenditori e amministratori pubblici coinvolti nella frode.

Secondo le indagini, le persone coinvolte hanno preso parte ad un’associazione per delinquere che, attraverso una lunga lista di atti illeciti tra cui corruzione, frodi e promesse di posti di lavoro, avrebbe ottenuto l’aggiudicazione di appalti truccati per la fornitura di pasti in alcune scuole nelle province di Napoli, Avellino e Salerno, determinando l’esclusione dalle gare delle ditte concorrenti.

Le accuse non si fermano qui.

Sulle spalle degli imputati gravano anche le accuse di turbata libertà degli incanti, corruzione, rivelazione di segreti d’ufficio, frode in pubbliche forniture, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale, estorsione e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Leggi anche