Alba Srl, dal Consiglio nuovi indirizzi di sviluppo per la partecipata   

Battipaglia

Il Consiglio ha varato una mozione di indirizzo politico che individua strategie e indicazioni importanti per il futuro della società Alba Srl che si occupa della manutenzione e della gestione dei rifiuti

Importante indirizzo politico amministrativo venuto fuori dal Consiglio Comunale monotematico sulla partecipata Alba Srl. 

Approvati all’unanimità dei presenti gli emendamenti presentati dalla maggioranza e da una parte dell’opposizione alla delibera così come presentata da otto consiglieri comunali lo scorso dicembre. Alla fine la delibera passa con i voti favorevoli della maggioranza e con l’astensione dell’opposizione.

Dopo l’importante opera di risanamento della società partecipata portata avanti dall’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Cecilia Francese, che ha ridotto a solo un milione di euro il deficit per il pagamento delle cartelle Equitalia attraverso l’adesione alla rottamazione, ora si punta allo sviluppo delle attività della società. Dopo la liquidazione di “Nuova”, con la scelta coraggiosa di non procedere a nessun licenziamento, dopo la scelta di andare alla stipula di un contratto di lunga gittata per consentire di passare da una mera fase gestionale ad una di carattere programmatico.

Individuati quali priorità per l’attività della società Alba SRL per la predisposizione di studi di fattibilità da sottoporre al Consiglio Comunale, ai fini di un adeguato rilancio e risanamento societario, le seguenti azioni:

  • Nuove modalità di gestione della raccolta differenziata, per andare verso il superamento della attuale modalità della raccolta porta a porta ponendo Battipaglia al passo con le realtà più avanzate su questo terreno, e di gestione di frazioni riciclabili del rifiuto urbano: valutazione sul riutilizzo e riciclaggio di materiali in plastica anche finalizzato alla produzione di buste; valutazione sul riutilizzo e il riciclaggio di materiali in carta e suoi collegati.
  • Gestione dei parcheggi pubblici.
  • Gestione delle farmacie comunali.
  • Gestione delle forniture di Gas Metano.
  • Gestione trasporto urbano.

Alba Srl sarà anche candidata ad essere la società di gestione del ciclo dei rifiuti per il sub ambito distrettuale all’interno dell’Ato rifiuti che si andrà a creare su iniziativa dell’amministrazione comunale e in accordo con gli altri sindaci della Piana del Sele come stabilito dal consiglio comunale aperto svoltosi lo scorso 16 gennaio. Sarà anche istituita una commissione consiliare per il controllo e per il rilancio della società e sarà modificato lo Statuto.

Queste azioni vanno di pari passo con l’indicazione di un cambio del management della partecipata che avverrà attraverso un avviso pubblico di prossima emanazione.

«Un atto politico importante che segna anche una rinnovata unità della maggioranza – afferma la sindaca Cecilia Francese -. Il Consiglio Comunale ha anche fatto emergere una condivisione d’intenti, sui grandi temi, con una parte dell’opposizione. La nostra amministrazione ha da sempre messo al centro della sua azione le potenzialità e il rilancio di Alba Srl. Per questo motivo abbiamo portato avanti l’azione di risanamento dei debiti della partecipata aderendo alla rottamazione delle cartelle Equitalia che ha consentito di ridurre sensibilmente la quota debitoria. Le due ultime rate per un ammontare di un milione di euro saranno saldate entro il 2018. Importantissima la possibilità per Alba Srl di divenire l’azienda consortile che gestirà il ciclo dei rifiuti per il sub ambito distrettuale, all’interno dell’Ato Rifiuti, con la gestione anche degli impianti esistenti. La proposta sarà formalizzata nelle prossime settimane con la richiesta di disegno del nuovo sub ambito attraverso un accordo con i sindaci della Piana del Sele che vorranno farne parte».