Agropoli, multe per chi gira in città a torso nudo



Google Maps

Agropoli, un turista è la prima vittima del pugno duro del Comune contro chi gira per la città a torso nudo. Task force anche contro i falò

Pugno duro del Comune di Agropoli nei confronti di chi non rispetta il decoro della città. Ieri un turista è stato la prima “vittima” del cambio di registro voluto dal Sindaco di Agropoli Adamo Coppola. Come riporta “Salerno Notizie”, il ragazzo è stato infatti multato di 250 euro perché girava a torso nudo dentro il perimetro urbano della città, in chiara contravvenzione all’ordinanza del Sindaco dello scorso 10 Agosto.

Il provvedimento del Sindaco vieta infatti di circolare a torso nudo, in costume o scalzi al di fuori delle spiagge e degli ambienti marini. Il turista multato aveva parcheggiato nei pressi di Piazza Vittorio Veneto e stava passeggiando nell’area pedonale quando è stato fermato dagli agenti della Polizia Municipale. I controlli proseguiranno senza sosta anche nei prossimi giorni.

Queste le parole del Sindaco Coppola: “Dopo la notte di ferragosto che ha visto funzionare alla perfezione la task force messa in campo per evitare l’accensione di falò sulle spiagge cittadine, siamo già operativi per l’osservanza del rispetto dell’ordinanza pro decoro. L’immagine della nostra città va tutelata e determinati comportamenti, come andare in giro e nelle attività commerciali in déshabillé, vanno arginati. Ieri c’è stata la prima sanzione e si proseguirà su questo percorso anche nei prossimi giorni. Credo non costi al alcuno indossare una maglietta tornando dal mare o comunque utilizzare un abbigliamento consono ai vari contesti in cui ci si trova. Il rispetto per sé e per gli altri deve essere al primo posto“.

Leggi anche