Agro Nocerino: bimbo legato, picchiato e chiuso al buio per tre anni

agro nocerino

Una storia triste e raccapricciante arriva dall’Agro nocerino, per tre anni un bambino è stato rinchiuso in casa, legato e maltrattato dai genitori

Un triste evento accaduto nel 2011 ma venuto a galla solo in questi giorni. Un bambino nell’Agro nocerino è stato maltrattato, rinchiuso in casa al buio, legato al passeggino dai suoi genitori inoltre era costretto a non uscire mai di casa e a nutrirsi con omogenizzati e biscotti per neonati.

Il bimbo – secondo quanto riporta Il Mattino – non aveva ancora imparato a camminare e a parlare, inoltre ha dovuto subire violenze fisiche dai genitori perché pensavano che fosse il metodo giusto per farlo smettere di piangere. Il piccolo è stato salvato dai Carabinieri, grazie alla segnalazione dei nonni paterni.

Il bambino adesso ha 11 anni, adottato da una famiglia nuova, adesso è parzialmente riabilitato. Solo adesso si hanno i dettagli di quel terribile dramma dato che la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dal padre biologico contro lo stato di adottabilità del minore.