Nuova proposta del debitore omologata presso il Tribunale di Salerno

salerno
Immagine da Pixabay

L’istanza per sovraindebitamento è stata fatta a Salerno presso il Tribunale di Salerno. Il debito complessivo ammonta a euro €. 78.396,34

Il Sig M.N. e la Sig.ra F.A. trovandosi nelle condizioni previste dalla L. 27/1/2012 depositava l’istanza di sovra indebitamento presso il Tribunale di Salerno, il Presidente nominava l’Avv. De Rose quale gestore di composizione della crisi. Successivamente il Sig. M.N.e la Sig.ra F. A. predisponevano proposta di accordo del debitore che prevede il soddisfacimento dei creditori sulla base della suddivisione dei creditori in classi omogenee per tipologia di credito (privilegiato e chirografario) mediante il pagamento degli stessi in percentuali differenti. 

La proposta prevede il soddisfacimento dei creditori nei termini di seguito specificati, dove il sig. M.N. e la Sig.ra F. A. con la presente proposta di accordo intendono mettere a disposizione del ceto creditorio le proprie entrate con esclusione delle sole spese necessarie al sostentamento dignitoso della propria persona. In particolare i debitori propongono il pagamento del 30% di quelli chirografari, come si evince dalla seguente tabella: 

Creditore                   Tipologia debito               Privilegio  

AGOS DUCATO           finanziamento                  Chirografario

AGOS CARTA CREDITO finanziamento               Chirografario              

UNICREDIT                  finanziamento                 Chirografario               

DEUTSCHE BANK         finanziamento                 Chirografario             

UBI BANCA                  finanziamento                  Chirografario           

BANCO DI NAPOLI     finanziamento                   Chirografario            

COMPASS                   finanziamento                    Chirografario            

YOUNITED                 finanziamento                     Chirografario            

BCC AQUARA             finanziamento                      Chirografario             

BANCA DI SASSARI   finanziamento                     Chirografario          

DELEGA IBL               finanziamento                      Chirografario            

CESSIONE IBL           finanziamento                     Chirografario       

POSTE ITALIANE       Assegno postale                 Assegno insoluto                  

CREDITO VELOCE  Finanziamento garantito da cambiali Privilegiato

Creditore      Importo da pagare     % soddisfo    Importo debito 

AGOS DUCATO     €.28.501,06             €. 8.550,32          30 % 

AGOS CARTA CREDIT €.4.914,00         €.1.474,20           30 %

UNICREDIT         €. 13.171,40              €. 3.951,42          30 %

DEUTSCHE BAN  €. 15.069,98              €. 4.520,99          30 % 

UBI BANCA        €. 12.398,43               €. 3.719,53          30 %

BANCO DI NAPOLI € 21.709,38           €. 6.512,81          30% 

COMPASS          €. 19.464,00                €. 5.839,20          30% 

YOUNITED        € 9.370,99                    €. 2.811,29          30% 

BCC AQUARA    € 15.200,43                   € 4.560,13          30%

BANCA DI SASSARI € 26.756,00          € 8.026,80           30% 

DELEGA IBL           € 32.816,00              € 9.844,80         30% 

CESSIONE IBL       €32. 982,00              € 9.894,60         30% 

POSTE ITALIANE   € 900,00                   € 900,00          100% 

CREDITO VELOCE   € 1.503,04               € 1.503,04        100%

TOTALE                   €. 234.702,71           €. 72.092,94

La situazione debitoria complessiva (privilegiati e chirografari) evidenziata in tabella è di euro 72.092,94 cui vanno, però, sommate: 

– le spese, così come comunicato dal Gestore della Crisi della procedura di sovra indebitamento, che ammontano a euro 6.303,40 iva e cap compresi;

Per cui il debito complessivo ammonta a euro €. 78.396,34 , di cui 6.303,40 spese giudiziali in prededuzione, assegno insoluto € 900,00 e cambiali per € 1.503,04 ed € 69.689,90 crediti chirografari: 

La somma che si propone di pagare è di €. 78.396,34 così composta: 

il pagamento integrale (100%) dei crediti in prededuzione pari a € 6.303,40 entro il termine di 12 mesi a partire dal decreto di omologazione della proposta stessa con 12 rate mensili di € 525,28; sempre in tale periodo il pagamento di € 75,00 a saldo dell’assegno postale dall’importo di € 900,00. 

Il pagamento integrale (100%) del credito privilegiato pari € 1.503,04 del finanziamento garantito da cambiali per il 13° e 14° mese con importo di € 600,00; il 15° mese verserà a saldo la quota di € 303,04 

il pagamento parziale (30%) dei creditori chirografari per l’importo di € 69.689,90 a partire dal 16° mese a partire dal decreto di omologazione dell’accordo ed entro il 132° mese con rate da € 600,78. 

Con la relazione particolareggiata redatta dall’Avv. Cristina De Rose veniva attestata la veridicità dei dati e la fattibilità. Il giudice Dott. Roberto Ricciardi con udienza del 24/6/19 omologava il piano proposto dai Sig. M.N. e F.A. onerando i ricorrenti ad idonea pubblicità della proposta attraverso l’inserzione su due giornali a tiratura locale.