Abagnale nuovo talento campano in nazionale under 15



Antonio Rocca, selezionatore della Nazionale Italiana “Under 15″, ha convocato per le selezioni centro-nord a Coverciano, un piccolo talento Campano, in forza ai Giovanissimi Nazionali del Genoa. Trattasi del portiere Alessandro Abagnale nato a Gragnano (Na), figlio d’arte di papà Francesco portiere della Scafatese (Sa) negli anni ’80. Dopo lo svezzamento nelle scuola calcio Campane, l’ultimo anno nella Juve Stabia partecipando anche al torneo Internazionale di Cava, è passato al Genoa per il campionato 2012/13.

Alessandro Abagnale

Per quanto concerne l’esordio in maglia per il portiere Alessandro Abagnale, prestazione più che convincente del ragazzo napoletano che, nonostante
l’emozione di indossare la maglia numero 1 della Nazionale, dimostra tra
i pali sicurezza, determinazione ed una forte personalità. Queste le formazioni per la gara in famiglia a Coverciano:

ITALIA U15 BLU (4-2-3-1) : Abagnale (36′ Costa); Carradori, Gemignani (36′ Volteggi), Marconi, Mazza; Damiani, Degl’innocenti (36′ Garré); Sapucci (36′ Canela), Mosti, Giani; Borsi (36′ Lenzi).
ITALIA U15 BIANCA (4-2-3-1) : Del Favero (36′ Mandelli); Tofanari, De Magistris, Benedetti (36′ Andrei), Barsotti; Pizzolato, Cenci (36′ Mauro); Pellan (36′ Trovato), Moxedano, Matarrese; Testa (36′ Busatta).

All.: Mister Antonio Rocca.

Alessandro Abagnale

Match caratterizzato da un forte equilibrio in campo che non fa registrare numerose occasioni da gol, ma nelle poche azioni degne di note il promettente portiere dei grifoni non si fa trovare impreparato respingendo più di una volta gli attacchi avversari con estrema facilità. Per il resto è tutta una semplice ordinaria amministrazione per il numero uno che guida la difesa in modo perfetto. E’ un sogno che si avvera, tutti si augurano che sia il preludio di una lunga e promettente carriera.

 

Leggi anche



Articolo precedenteNapoli: brutto pareggio
Prossimo articoloUna settimana particolare per tutto l’ambiente granata
Avatar
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...