Home Attualità Violenza sulle donne: a Salerno il Covid non ferma il fenomeno nel...

Violenza sulle donne: a Salerno il Covid non ferma il fenomeno nel 2020

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
498,834
Totale Casi Attivi
Updated on 23 January 2021 20:45
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Nella provincia di Salerno i casi di femminicidi: tentati omicidi e violenze, nonostante il Covid, nel 2020 non sono diminuiti

Il Covid non ha fermato o rallentato il triste fenomeno della violenza sulle donne in Italia. Nella provincia di Salerno, secondo quanto riporta il quotidiano La Città quest’anno ci sono stati due femminicidi, un tentato omicidio e ancora centinaia di altre violenze.

Le vittime di femminicidio di quest’anno sono la 31enne di San Valentino Torio, uccisa lo scorso luglio per mano del suo partner e la 67enne, originaria di Vallo della Lucania, uccisa dal compagno in un Centro di accoglienza per senza fissa dimora. Mentre lo scorso febbraio una donna di Olevano sul Tusciano si salvò per miracolo da una coltellata alla gola sferrata dal marito che si suicidò.

Il dato dell’aumento dei casi di violenza sulle donne in Italia è accertato da molte associazioni che si occupano di supportare le vittime di molestie e attacchi. Il Centro Antiviolenza (CAV) fa sapere, infatti, che il numero di chiamate di aiuto al 1522 sono state in costante aumento, con un incremento nel 2019 rispetto al 2016 pari al 20,7%, da 17.616 a 26.477. In particolare, nel 2020 le chiamate valide sono fortemente aumentate superando in 10 mesi i livelli degli anni precedenti. Le chiamate hanno raggiunto incrementi elevatissimi in corrispondenza dei mesi del lockdown, con 5.031 telefonate valide dal 1° marzo a metà aprile (il 73% in più rispetto allo stesso periodo nel 2019).