I vigili urbani attendono il “faccia a faccia” con Enzo Napoli: l’incontro fissato per giovedì



salerno

Angelo De Angelis Cgil: Se non andrà a buon fine non garantiremo gli straordinari, la città ha bisogno di 250 unità nel Corpo dei Vigili Urbani

«Abbiamo chiesto una riorganizzazione del settore e l’eliminazione delle disparità di trattamento». A spiegarlo è Angelo De Angelis della Cgil Fp, che segue la vertenza dei vigili urbani, che da giorni hanno proclamato uno stato di agitazione, bloccando le prestazioni straordinarie.

Ora tra il Personale dei caschi bianchi c’è grande attesa per l’incontro con il primo cittadino di Salerno, richiesto oramai da tempo e che ha trovato risposta certa soltanto ora. Si incontreranno infatti giovedì per chiarire le linee del comparto e parlare della situazione venutasi a creare, proprio alla vigilia della Notte Bianca, ma non solo.

«Ci auguriamo che l’incontro con il sindaco vada a buon fine, altrimenti non saremo in grado di garantire gli straordinari» ha continuato De Angelis. Il Comune, intanto, proprio in vista dei grandi eventi ha provveduto a stanziare 200mila euro per il progetto “Città Sicura 2016”. Ma l’aspetto economico non vincola la vertenza che resta bloccata. Secondo De Angelis infatti, la città di Salerno avrebbe bisogno di un numero di circa 250 unità, giovani e che godono di buona salute, per poter far fronte al pattugliamento su strada. Da circa due giorni intanto, sono entrati in servizio i dieci agenti della polizia provinciale che, attraverso la procedura di mobilità, sono stati assorbiti dal Comune di Salerno. Una minima parte, che potrebbe non rappresentare però la soluzione.

«Servono almeno altri 50 vigili a tempo indeterminato – prosegue De Angelis – da aggiungere ai 200 in servizio». In occasione di “Luci d’Artista” il Comune di Salerno assumerà 60 agenti a tempo determinato. Oggi e domani infatti presso il centro sociale si terrà la selezione a cui parteciperanno circa 1600 persone, che saranno appunto impiegati prima nel periodo invernale (i primi 30 in graduatoria) e poi nel periodo estivo, i restanti.

In collaborazione con Le Cronache del Salernitano

Leggi anche