Violenza familiare: nuovi casi nella Valle dell’Irno



 Questa mattina, a Castel San Giorgio e  Mercato San Severino, i carabinieri della  Compagnia  di Mercato San Severino hanno eseguito due misure cautelari, scaturite a seguito di ennesimi casi di violenza in famiglia.

In particolare il primo  provvedimento,  un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di residenza per il reato di  maltrattamenti in famiglia, è stato emesso dall’ufficio Gip del Tribunale di Nocera Inferiore  a carico di un operaio 25enne, pregiudicato, a seguito della piena concordanza con le risultanze investigative acquisite dai militari della Stazione di Castel San Giorgio, in ordine alla denuncia  sporta dalla convivente dell’uomo, una casalinga 21enne. I carabinieri hanno documentato  sistematiche vessazioni morali  e violenze fisiche  a cui la donna ed i due figli venivano  sottoposti.

Il secondo caso si è invece registrato a Mercato San Severino, ove i militari della locale stazione hanno notificato ad un pensionato 62enne, un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare, per i reati di maltrattamenti  in famiglia e lesioni personali. Il provvedimento è scaturito dagli accertamenti svolti a seguito  della denuncia sporta dalla moglie 59enne e dalla figlia 29enne, entrambe casalinghe, sistematicamente sottoposte ad aggressioni.

Leggi anche