Home Università UnisaOrienta: Bruno Brindisi racconta la sua vita a fumetti

UnisaOrienta: Bruno Brindisi racconta la sua vita a fumetti

Covid-19

Italia
12,482
Totale Casi Attivi
Updated on 5 August 2020 1:22
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Bruno Brindisi ospite stamattina ad UnisaOrienta per raccontare la sua vita a fumetti

[ads1]

- Advertisement -

La mattinata di oggi è stata dedicata al mondo delle “arti visive” con la partecipazione del maestro Bruno Brindisi, disegnatore per Sergio Bonelli Editore. Il noto fumettista salernitano ha incontrato la giovane platea di UNISAOrienta e ha raccontato il proprio percorso professionale, elargendo preziosi consigli sulla futura scelta universitaria.

Biografia 

Nato a Salerno il 3 giugno 1964, il disegnatore Bruno Brindisi pubblica i suoi primi lavori sulla rivista amatoriale “Trumoon” nel 1983. Disegna alcune storie erotiche per Blue Press e per Ediperiodici, poi collabora con le Edizioni Cioè e con la Acme. Esordisce come autore bonelliano nel 1990 per Dylan Dog, con l’episodio n. 51, “Il Male”. Per la Casa editrice Universo, nel 1992, disegna “Billiteri” (testi di Giuseppe De Nardo); nello stesso anno, realizza anche l’episodio di Nick Raider comparso sul primo Almanacco del Giallo (1993), intitolato “Occhio privato”, su testi di Claudio Nizzi, mentre debutta nella serie regolare con l’albo n. 61, “La lunga ombra”, sempre scritto da Nizzi.

[ads2]

LiveZon
zerottonove