HomeAttualità"Una Vita da Social" a Salerno: il tour della Polizia di Stato...

“Una Vita da Social” a Salerno: il tour della Polizia di Stato fa tappa in città

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,689,166
Totale Casi Attivi
Updated on 26 January 2022 6:33
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

La campagna educativa itinerante “Una Vita da Social” della Polizia di Stato fa tappa a Salerno.

Lunedì 24 marzo 2014, in Piazza Cavour, i giovani studenti ed i cittadini salernitani potranno visitare il truck multimediale della Polizia Postale che sarà allestito come aula didattica sui temi della sicurezza online.

Testimonial dell’evento “Una Vita da Social”: Luca Abete, l’inviato di Striscia la Notizia; Il gruppo musicale “Neri per Caso”; la squadra di calcio U.S. Salernitana 1919; la squadra di Rugby A.S.D. Arechi Rugby.

"Una Vita da Social"

Farà tappa lunedì 24 marzo 2014 a Salerno la campagna educativa itinerante “Una Vita da Social” realizzata dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, iniziata a Roma il 22 gennaio 2014 e che toccherà, al suo termine, 40 città italiane.

L’evento è finalizzato alla sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli dei social network e delle nefaste conseguenze del cyber bullismo e di altri fenomeni quali l’adescamento e la violazione della privacy.

La manifestazione di Piazza Cavour avrà inizio alle ore 09.30 e terminerà nel primo pomeriggio. Alle ore 10.30 è previsto l’arrivo dei testimonial ed il momento clou si avrà intorno alle ore 11.30 con l’arrivo delle Autorità locali che saranno accolte dal Questore di Salerno, Antonio De Iesu e dal Dirigente del Compartimento della Polizia Postale Campania, Domenico Foglia.

"Una Vita da Social"

“Una Vita da Social” è un progetto dinamico e innovativo, decisamente al passo coi tempi, che si avvicina alle nuove generazioni attraverso i social network, evidenziando sia le opportunità del web sia i rischi di cadere nelle tante trappole dei predatori della rete, confezionando un vero e proprio manuale d’uso. Per la prima volta in assoluto aziende come Facebook, Fastweb, Google, H3G, Libero, Microsoft, Telecom Italia, Norton by Simantec, Skuola.net, Vodafone, Virgilio, Wind e Youtube, insieme alla Polizia di Stato per un solo grande obiettivo: rendere la rete sempre più sicura dopo i gravissimi episodi di cronaca culminati con il suicidio di alcuni adolescenti ed arginare il dilagante fenomeno del cyber bullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie.

Tra le novità dell’evento non poteva mancare la pagina Facebook https://www.facebook.com/unavitadasocial gestita dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni dove verranno pubblicati gli appuntamenti, le attività, i contributi eccellenti di tutte le tappe del truck e dove i giovani internauti potranno postare direttamente le loro impressioni sull’evento “Una Vita da Social” ad ogni appuntamento.

Con il progetto “Una Vita da Social” la Polizia di Stato si conferma sempre più insieme ai giovani, sempre più trasparente, sempre proiettata al futuro.

Di seguito la presentazione dell’evento “Una Vita da Social” ad opera di Fiorello.