Un video di Cava5Stelle riapre la questione dei rifiuti tossici sulla SP Pellezzano-Cava



Il video-denucia diffuso dal Movimento “Cava5Stelle” ha voluto riportare all’attenzione del pubblico l’annoso problema della Strada Provinciale Pellezzano – Cava de’ Tirreni, un percorso ormai tristemente noto come “discarica” a cielo aperto”.

Immagine tratta dal video

Lettere, denunce, sopralluoghi e ordinanze si erano succeduti finora senza alcun esito: la sentenza del Consiglio di Stato (sezione IV) del 22 febbraio 2011 stabiliva le “Misure urgenti per la rimozione dei rifiuti nella strada provinciale”, e risale al 25 maggio 2012 l’Ordinanza del Comune di Pellezzano per i servizi di rimozione fissati entro il 28 maggio; successivamente (29 Maggio 2012) il sopralluogo della Commissione Consiliare Speciale per il controllo delle bonifiche ambientali non portò a nulla, e il 19 Giugno 2013 il Prefetto viene sollecitato con un’audizione, senza alcuna effettiva conseguenza.

In seguito alle rilevazioni, alle dichiarazioni del dirigente dell’Asl e dei rappresentanti istituzionali intervenuti esplode l’emergenza: “vere e proprie discariche con auto abbandonate, sversamenti abusivi, rifiuti nocivi e non, fusti di materiale pericoloso, cospicua presenza di amianto frammentato accompagnano tratti del percorso da Pellezzano fino a Cava de’ Tirreni con punti di estrema criticità – come quello di località Foce”.

Ora il M5S cavese chiede un intervento concreto: “visto che, arrivati a Settembre 2013, nulla è cambiato, cosa bisogna aspettare per prendere seriamente in considerazione questo gravissimo stato dei fatti?

Il video-testimonianza, già molto discusso, è reperibile sul sito www.cava5stelle.it o su YouTube a questo link.

Leggi anche