Un solo sito per una storia bi millenaria, a Nocera Inferiore



Il Rotary Club Nocera Inferiore Apudmontem presenta la Conferenza sulle tracce della storia “Un solo sito per una storia bi millenaria – Dalla caserma dei gladiatori a quella dei militari del battaglione Vulture”

Continuando il percorso storico iniziato ad agosto con diverse passeggiate archeologiche e continuato ad ottobre con un viaggio nella canzone napoletana e la profonda storia del Sud, il Club Rotary Nocera Inferiore – Apudmontem, promuove, il prossimo 11 novembre, alle ore 19.30, in quella che possiamo considerare “La caserma ritrovata”, La Caserma Libroia, sita in Viale San Francesco a Nocera Inferiore (Sa), un ulteriore tuffo nella nostra storia, con la conferenza dal titolo: Un solo sito per una storia bi millenaria – Dalla caserma dei gladiatori a quella dei militari del battaglione Vulture”, relatore un conosciutissimo esperto del passato del nostro territorio, il dr. Antonio Pecoraro, storico e giornalista.

“Un solo sito per una storia bi millenaria” a Nocera Inferiore
Un solo sito per una storia bi millenaria, a Nocera Inferiore

Sarà lui ad accompagnare i presenti in questo viaggio a ritroso che desidera far riscoprire la Nocera dei Gladiatori in un dipanare di accadimenti storici che condurranno fino a ciò che oggi significa tale caserma.

«Puntare i riflettori sul nostro passato è importante per poter capire quanto questo vada rivalutato e preservato – afferma il presidente Paolo Attianese –, come nel caso della Caserma Libroia, ecco perché il Rotary Club Nocera Inferiore – Apudmontem, da me presieduto, ha avviato quest’anno un importante progetto di approfondimento sulle bellezze architettoniche e paesaggistiche del nostro territorio. Non dimenticando chiaramente quelle che possono essere le problematiche sociali, infatti un altro importante incontro sarà promosso il prossimo 26 novembre, presso la sala del Consiglio Comunale del Comune di Nocera Inferiore, alle ore 19.00, sulla tematica: “Vaccini luci ed ombre”, anche in questo caso con un relatore di grande valenza nel mondo scientifico, il professor Giulio Tarro virologo di fama internazionale, e allievo di Albert Bruce Sabin, scopritore del vaccino per la poliomielite. Saremo onorati se ad entrambi gli eventi saranno presenti i giornalisti delle testate campane che non hanno mai fatto mancare il sostegno informativo alle nostre iniziative».

Leggi anche