Terremoto nella notte, paura nel potentino

terremoto

Terremoto nella notte, paura nel potentino: Una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.1 ha fatto tremare la terra in tutta la provincia di Potenza, facendosi sentire anche nelle province di Salerno

Tanta paura stanotte nel potentino, dove una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.1 ha fatto tremare la terra in tutta la provincia di Potenza, facendosi sentire anche nelle province di Salerno.

Il sisma è stato registrato pochi minuti dopo l’una allarmando le popolazioni più vicine all’epicentro. Da quanto registrato dai sismografi, dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto epicentro nei pressi delle cittadine di Tito e Picerno, distanti circa sei chilometri. Ad essere colpiti sono ben cinque comuni nel raggio di dieci chilometri dall’evento sismico tra cui lo stesso capoluogo Potenza, distante ben nove chilometri.

La scossa pare sia stata sentita anche dai comune più distanti, la maggior parte sempre in provincia di Potenza, ma alcuni anche nella zona del Salernitano come Caggiano e Ricigliano, colpite anche Vallo di Diano, precisamente nei comuni di Polla e Sala Consilina. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco.

Inoltre, Secondo i rilievi del’Ingv, il terremoto di Potenza ha avuto ipocentro a 21 km di profondità e, la scossa seppur avvertita da una buona parte della popolazione, pare non abbia creato danni a persone o cose. Alle 3,45 è giunta una seconda scossa, a distanza di poco più di due ore. La nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.2 ha avuto come epicentro la zona di Tito, Pignola e Picerno.