HomeSportCalcioTernana-Cavese 7-2, altra umiliazione dalla capolista: 10° ko di fila

Ternana-Cavese 7-2, altra umiliazione dalla capolista: 10° ko di fila

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
505,308
Totale Casi Attivi
Updated on 18 April 2021 5:37
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Al “Liberati”, Ternana-Cavese termina 7-2. Aquilotti meritatamente battuti dalla neo-promossa in B: domenica potrebbe essere il giorno della retrocessione

Serviva un’impresa ed invece si è trasformata in un’altra umiliazione. Al “Liberati”, il punteggio di Ternana-Cavese recita 7-2 in favore della capolista che replica la prestazione dell’andata (5-0 al “Menti”) ed impone la decima sconfitta consecutiva ai metelliani, la prima dal ritorno di Maiuri in panchina.

La partita

Una sfida dal risultato già scritto sulla carta ma Maiuri chiede ai suoi una prestazione d’orgoglio per cercare di riaccendere la speranza salvezza. E dopo 12′ la Cavese sbloccherebbe anche il risultato con un colpo di tacco vincente di Bubas sul tiro di Ricchi ma l’assistente ravvede un offside dell’argentino al momento del tiro e dunque è tutto inutile.

Cinque giri di lancette ed inizia lo show delle Fere: al 17′ un assist perfetto di Torromino pesca Vantaggiato sul filo del fuorigioco ed il numero 10 fulmina Kucich con un rasoterra. Al 24′ arriva anche il raddoppio e si alzano tutti in piedi per l’attaccante umbro. Su un campanile in area di rigore, Vantaggiato si coordina per la rovesciata e non lascia scampo al portiere aquilotto, bucandolo per la seconda volta.

La Cavese – sfiduciata dai due gol subiti e col morale sotto i tacchi – tenta una reazione con Gatto che sfiora subito l’1-2 e poi deve fare anche i conti con la sfortuna, visto che il palo ferma una sassata dai 30 metri di Matera al 37′. Sul capovolgimento di fronte però Torromino pareggia i conti dei legni, centrando il palo con Kucich battuto. Un giro di lancetta dopo arriva però anche il tris della Ternana: Peralta ruba palla a Ricchi, si presenta al limite dell’area e con un sinistro a giro supera Kucich, mettendo la palla sotto la traversa. Finisce così il primo tempo.

Ripresa: punteggio arrotondato

Il secondo tempo si apre con il quarto gol della capolista che arrotonda il punteggio al 3′ grazie ad un tap-in vincente di Laverone, favorito da una difesa metelliana in totale sbandamento.

La Cavese però tira fuori l’orgoglio e trova il gol della bandiera al 7′ con Scoppa che trova l’angolo con un tiro dal limite dell’area di rigore e sigla l’1-4. I ragazzi di Maiuri cercano di ridurre ulteriormente le distanze ma si espone al contropiede e la Ternana dilaga definitivamente trovando altri 2 gol. Al 64′ è Suagher – in una insolita proiezione offensiva – a bucare Kucich (non incolpevole) e siglare la cinquina mentre dieci minuti più tardi Peralta chiude il set, trovando la doppietta personale con un diagonale mancino.

Due minuti dopo il sesto gol subito, la Cavese sigla un’altra rete ed il merito va a Ricchi che con un bel destro a giro supera Vitali e regala la prima gioia personale tra i professionisti. Finita qui? Ancora no. La partita viene chiusa ad un minuto dal termine dal sigillo di Partipilo, entrato dalla panchina, che sigla il 7-2 finale. Finisce così un’esecuzione per la squadra di Maiuri: la D potrebbe arrivare già da domenica.

Il tabellino del match

Ternana (4-2-3-1): Vitali; Laverone, Russo, Suagher (65′ Ndir), Mammarella (79′ Celli); Damian, Salzano; Peralta (79′ Ferrante), Falletti (59′ Partipilo), Torromino; Vantaggiato (59′ Onesti).

A disp.: Casadei, Kontek, Proietti, Paghera, Furlan, Raicevic. – All. Lucarelli.

Cavese (3-5-2): Kucich; Matino, De Franco, Lancini (77′ Marzupio); Nunziante (57′ Senesi), Lulli (46′ Cuccurullo), Scoppa (64′ Pompetti), Matera, Ricchi; Bubas, Gatto (64′ Montaperto).

A disp.: Paduano, Russo, Favasuli, De Rosa, Senese, Semeraro, Gega. – All.: Grottola (Maiuri indisponibile).

Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto

Marcatori: 17′ e 24′ Vantaggiato, 38′ Peralta, 48′ Laverone, 52′ Scoppa (C), 64′ Suagher, 74′ Peralta, 76′ Ricchi (C), 89′ Partipilo.