Tentato omicidio a Teggiano, in manette 18enne extracomunitario



cilento

Un 18enne di origini maliane è stato tratto in arresto a Teggiano in seguito al tentato omicidio di un senegalese. Il giovane si trovava già agli arresti domiciliari presso un centro di accoglienza

A Teggiano (SA) i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Tenente Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un diciottenne extracomunitario richiedente asilo politico, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere; il giovane, di origini maliane, si trovava in regime degli arresti domiciliari presso un centro di accoglienza di Teggiano, a seguito del tentato omicidio di un senegalese, occorso in Sanza (SA) il 26 gennaio scorso.

Il provvedimento odierno, di aggravamento cautelare, scaturisce a seguito delle indagini, condotte dai Carabinieri di Teggiano, che hanno accertato la responsabilità del maliano in ordine a diversi episodi di minaccia e percosse di cui lo stesso si era reso responsabile, ai danni di altri ospiti del centro ove era ospitato.

Il giovane è stato associato presso la Casa Circondariale di Potenza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Lagonegro (PZ).

Leggi anche