HomeAttualitàTeam Basket in carrozzina, donato un defibrillatore

Team Basket in carrozzina, donato un defibrillatore

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 27 November 2022 1:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Team Basket in carrozzina, arriva un defibrillatore, a donarlo l’associazione Carmine Speranza Onlus, giovedì 26 maggio al Palaschiavo di Battipaglia

[ads1]

Team Basket in carrozzina, si terrà giovedì 26 maggio 2016 alle ore19.30 a Battipaglia, presso il Palaschiavo,  campo di gioco del Crazy GostTeam Basket in carozzina, la consegna del defibrillatore, donato dall’organizzazione di volontariato Carmine Speranza Onlus.

I giocatori della Crazy Gost- Tem Basket riceveranno il defibrillatore nell’arena di gioco del Palaschiavo. Il team, formato da giocatori in carrozzina, ha incontrato i volontari dell’associazione qualche mese fa ed ha espresso la necessità di munirsi di questo importante strumento salvavita.team basket

L’associazione Carmine Speranza Onlus ha subito raccolto la richiesta del Team Basket e ha provveduto all’acquisto dello strumento realizzando anche il percorso formativo per il suo utilizzo.

L’iniziativa rientra nel progetto nazionale “Viva” settimana di sensibilizzazione dedicata all’arresto cardiaco, con lo scopo di migliorare la conoscenza e la formazione dei cittadini e degli operatori sanitari alla rianimazione cardiopolmonare.

A partecipare all’evento i volontari dell’associazione Carmine Speranza e del Team Basket. Subito dopo la consegna il Team giocherà una partita di basket mentre i volontari e gli istruttori illustreranno le manovre salvavita ai presenti e come comportarsi in caso di emergenza.

Dal 2009 l’organizzazione di Torre Orsaia è impegnata proprio nella sensibilizzazione e promozione delle manovre salvavita e nella donazione gratuita dei defribillatori. Attualmente ne ha donati ben quarantadue. Cinque solo nel comune di Torre Orsaia e poi a scuole, caserme per arrivare in una struttura di accoglienza gestita da suore nelle Filippine. “I DAE vengono acquistati, commenta il presidente Alfonso Speranza, con i proventi del 5 per mille e con le donazioni che l’associazione riceve.

Intanto l’associazione è già pronta alla nuova iniziativa da mettere in campo il prossimo 2 giugno 2016 sul Lungomare di Sapri. A partire dalle ore 9.00 fino alle 18.00 i volontari muniti di manichini mostreranno ai partecipanti come effettuare le manovre salvavita.team basket [ads2]