Castel San Giorgio, Franco Longella: restyling della strada provinciale 104



Restyling per la strada provinciale 104 che collega Castel San Giorgio a Roccapiemonte, Franco Longanella: “Interventi attesi da due anni. Raggiunto un altro risultato nei primi 100 giorni dell’Amministrazione guidata da Paola Lanzara”

La strada provinciale 104, il ponte della stazione ferroviaria che collega Castel San Giorgio a Roccapiemonte, si rifà il look. La Provincia di Salerno, infatti, ha stanziato 30mila euro per rifare il manto stradale dell’arteria che da due anni necessità di interventi utili alla messa in sicurezza della carreggiata. Un grande risultato per Franco Longanella, assessore comunale ai Lavori pubblici, che insieme alla sindaca Paola Lanzara, ha raggiunto un altro importante risultato nei primi 100 giorni di governo della città di Castel San Giorgio. Longanella, nei giorni scorsi, si era recato a Palazzo Sant’Agostino e, insieme alla sindaca, all’architetto Giuseppe Alfano e all’assessore Giustina Galluzzo, ha strappato la promessa ai funzionari dell’Ente Provincia.

Si tratta per noi di un risultato importante” – ha spiegato Franco Longanella – la Provinciale 104 collega la nostra comunità a Roccapiemonte ed è un’arteria molto trafficata. Per questo era importante che fosse asfaltata, mettendo così un tassello importante in chiave sicurezza. Ringraziamo la Provincia di Salerno che ha mantenuto la promessa fatta nei mesi scorsi e ha compreso una problematica che per noi aveva la massima priorità”.

Sono in cantiere dei progetti per il restyling della statale che collega Castel San Giorgio a Nocera Superiore e all’uscita autostradale della A30, oltre alla continuazione della via di Fuga. – ha affermato Longanella – Continuo a ribadire che i lavori pubblici a Castel San Giorgio erano ormai diventati una chimera, questo probabilmente per vari fattori, tra cui sicuramente la mancanza di fondi da investire sul territorio. Ma l’amministrazione comunale diretta da Paola Lanzara, con la programmazione degli interventi e i buoni rapporti con gli altri Enti, sta dimostrando che tutto è possibile”.

 

Leggi anche