Squalo volpe detenuto illegalmente a Torrione



In una nota pescheria di Torrione si scopre la detenzione illegale di uno squalo volpe, specie dichiarata protetta dall’UE. Scatta la denuncia

Squalo volpe illegalmente detenuto viene recuperato dalla Capitaneria di Porto di Salerno. Accade a Torrione, durante una normale operazione di controllo per lo sbarco dei prodotti ittici. Dopo la segnalazione della Guardia Costiera, che ha rilevato la presenza sospetta dello squalo volpe in una nota pescheria salernitana, la Lav si è immediatamente mobilitata per sventare  il possesso illegale dello squalo. Una volta accertati che si trattasse proprio di uno squalo volpe maschio (nome scientifico Alopias Vulpinus), hanno subito avvertito la Capitaneria di Porto di Salerno.

Squalo volpe

Questo squalo volpe maschio, di 5 metri di lunghezza per 150 kg di peso, era stato catturato da un pescatore e poi esibito nella pescheria di Torrione, non senza attirare la curiosità dei passanti. Una volta sul posto, un veterinario ed personale della Asl e gli esponenti della sezione di Polizia giudiziaria della Capitaneria hanno appurato, dopo i diversi accertamenti del caso, che si trattava proprio di uno squalo volpe. L’UE ha dichiarato la specie dello squalo volpe protetta, in quanto la tenerezza della sua carne e la pregevolezza delle sue pinne ne hanno fatto una specie particolarmente decimata dalla caccia dissennata.

Lo squalo volpe è diffuso specialmente nei mari tropicali,  ed è presente sui fondali a 350 metri, ma a nuoto può arrivare fino alle aree costiere. Lo squalo volpe appartiene alla famiglia delle Alopidae, che in genere arrivano a (e superano) 3 o 4 metri di lunghezza, per 23o o 250 Kg. Le femmine di squalo volpe sono inoltre più grandi e massicce dei maschi.

Particolarmente note, per la loro forma insolita, sono la sua pinna caudale – che ha una forma triangolare e può raggiungere una lunghezza pari a quella del corpo dello squalo volpe – e la pinna pettorale, piuttosto piccola e a forma di falce.

Il pescatore e la pescheria, che si sono appropriati indebitamente di questo animale, sono stati denunciati per cattura e detenzione illegale di specie ittica protetta.

Leggi anche