Inseguimento con sparatoria a Giffoni Valle Piana: in manette 50enne



scala

L’uomo, insieme ai due figli, ha sparato diversi colpi di arma da fuoco contro un nipote. L’episodio è avvenuto ieri sera a Giffoni Valle Piana

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Giffoni Valle Piana hanno tratto in arresto il disoccupato classe ’68 N.L., residente a Montecorvino Rovella, e denunciato a piede libero i due figli, di 23 e 19 anni, a causa del degenerare di una controversia familiare.

I tre si erano presentati a casa dei nipoti dell’uomo, con cui sembra fossero in corso da tempo dei dissidi. Ne è scaturita una lite, con successivo inseguimento in auto nella periferia del Comune, durante il quale l’arrestato ha esploso nei confronti del nipote diversi colpi di pistola, di cui uno conficcatosi nella vettura. La vittima, impaurita, si è recata presso la Caserma dei Carabinieri, i quali hanno immediatamente avviato l’attività di ricerca e rintracciato l’aggressore.
È seguita una perquisizione domiciliare che ha portato al ritrovamento di una pistola calibro 22 regolarmente detenuta con porto d’armi, oltre ad un fucile da caccia artigianale ed un’altra pistola, calibro 38, entrambi privi di matricola e quindi detenuti in maniera illegale.

Il soggetto è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Salerno con l’accusa di tentato omicidio e porto abusivo di armi, nonché di porto di armi illegali.
I due figli rispondono a piede libero dello stesso tipo di reato.

Leggi anche