HomeAttualitàSIA: arriva il sussidio economico per le famiglie disagiate

SIA: arriva il sussidio economico per le famiglie disagiate

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
428,286
Totale Casi Attivi
Updated on 26 September 2022 0:01
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

SIA : l’Amministrazione Torquato dà il via all’iter amministrativo per il ‘Sostegno per l’Inclusione Attiva’, la misura di contrasto alla povertà che prevede un sussidio economico per le famiglie disagiate

[ads1]

SIA: Le richieste possono essere presentate a partire dal oggi 2 settembre. Predisposto dall’Amministrazione Torquato e dall’Assessorato ai servizi sociali retto dal Dott. Saverio D’Alessio, l’avviso per la partecipazione al Sostegno per l’Inclusione Attiva. Si tratta di una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza.

Per godere del beneficio, il nucleo familiare del richiedente dovrà aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa sostenuto da una rete integrata di interventi, individuata dai servizi sociali dei Comuni di Nocera Inferiore, Castel san Giorgio, Nocera Superiore, Roccapiemonte, coordinati dall’Ambito SO1_1. L’obiettivo è aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l’autonomia. Da oggi 2 settembre 2016 il cittadino può presentare la richiesta per il SIA. Entro due mesi sarà erogato il beneficio economico.

Entro 60 giorni dall’accreditamento del primo bimestre devono essere attivati i progetti personalizzati. Sul sito dell’Ente si potrà consultare l’avviso e tutti i dettagli utili per produrre la richiesta.

Come procedere? La compilazione di un modulo (predisposto dall’Inps) con il quale, oltre a richiedere il beneficio, si dichiara il possesso di alcuni requisiti necessari per l’accesso al programma. Nella valutazione della domanda, inoltre, si tiene conto delle informazioni già espresse nella Dichiarazione Sostitutiva Unica utilizzata ai fini ISEE. È importante quindi che il richiedente sia già in possesso di un’attestazione dell’ISEE in corso di validità al momento in cui fa la domanda per il SIA. Nel sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, inoltre, potrete risalire ai requisiti richiesti e le risorse disponibili dall’Ente.

[ads2]