Serie B 2019/2020: completo il quadro delle 20 squadre

serie b
Sito Lega B

Dopo la vittoria di ieri sul Piacenza nello scontro play-off, il Trapani è la ventesima squadra della prossima Serie B. Ancora attesa per il ricorso di Foggia e Venezia

La Serie B ha finalmente riempito, nella giornata di ieri, l’ultima casella disponibile per il campionato 2019/2020: con la vittoria casalinga per 2-0 sul Piacenza, il Trapani è la quinta neopromossa nel torneo cadetto.

La squadra di mister Italiano si unisce alle 4 “sorelle” già sicure di un posto nel tabellone di B del prossimo anno, ovvero Entella, Pisa, Pordenone e Juve Stabia.

Dopo il disastro burocratico e giudiziario che a inizio anno condannò la squadra di Chiavari a mesi di incertezza in un limbo tra seconda serie e Lega Pro, l’Entella riagguanta, dopo appena una stagione, un posto nel campionato cadetto.

Una Serie B che, finalmente, torna a 20 squadre dopo un’annata che definire surreale sarebbe un eufemismo.

Tra documenti, polemiche e paradossi giudiziari la serie cadetta ha toccato quest’anno uno dei punti più bassi della sua storia, partendo a settembre tra mille dubbi e incertezze su ripescaggi e fallimenti e terminando forse in modo ancor peggiore con il caos Palermo e la diatriba play-out.

20 squadre a cui potrebbero aggiungersi le “escluse” Venezia e Foggia, ancora in attesa dell’esito del ricorso al TAR per l’ampliamento del torneo a 22 società.

Lasciano la Serie B, dunque, due tra le piazze più calde della cadetteria: dopo il sogno play-off dello scorso anno, il Venezia dell’americano Tacopina compie un primo, grande, passo indietro nel progetto che avrebbe dovuto portare i lagunari in Serie A.

“Riabbracciano” il torneo cadetto dopo un solo anno di assenza, invece, Empoli e Frosinone che, nonostante gli sforzi delle due società sul mercato, non hanno dimostrato di poter competere ad alti livelli nella massima serie.

Terza, ma forse meno sorprendente, retrocessa è il Chievo Verona di patron Campedelli: i clivensi nel corso della stagione non hanno mai abbandonato l’ultimo posto in classifica e, complice una situazione societaria instabile, rischiano anche l’iscrizione al torneo di B.